Fiat Chrysler: in Spagna bene le vendite di Alfa Romeo, Jeep e Maserati

di -
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Oggi sono stati comunicati i dati di vendita del mercato auto di numerosi paesi. Tra questi segnaliamo la Spagna, dove le vendite sono aumentate del 13,9 per cento nel mese di settembre che si è concluso da pochi giorni. Fiat Chrysler anche in questo paese è stata protagonista con i propri brand. Secondo l’associazione dei costruttori che ha comunicato i dati, l’aumento del mercato nel suo complesso è dovuto principalmente ad una buonissima stagione turistica che ha fatto crescere le vendite aziendali di vetture.

Anche qui Fiat Chrysler cresce più del mercato

Sono state vendute in totale 79.591 automobili. Questo è stato, in poche parole, il miglior settembre dall’anno 2007. In questo mercato per quanto riguarda Fiat Chrysler, così come avvenuto anche in altri paesi del continente europeo vi è stato un vero e proprio ‘boom’.

Infatti il gruppo italo americano diretto dal numero uno Sergio Marchionne ha registrato una crescita assai maggiore rispetto a quella del mercato nel suo complesso. I brand di Fca sono tutti cresciuti molto questo mese in Spagna.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: a settembre il Biscione vola grazie alla berlina +47,25%

Fiat Chrysler Automobiles
Fiat Chrysler Automobiles

Leggi anche: Maserati Levante: già 14 mila ordini per il nuovo Suv del Tridente

Bene Alfa Romeo, Maserati e Jeep

Fiat, principale casa automobilistica italiana, aumenta le sue vendite del 35,6%. Anche per Alfa Romeo, probabilmente per merito della berlina di segmento ‘D’, Alfa Romeo Giulia, vi è un aumento molto consistente pari a +68,9%, un risultato certamente positivo per la gloriosa casa automobilistica del Biscione. Anche Maserati raddoppia le vendite, ma in questo caso si tratta di piccoli numeri.

Facendo un bilancio dei primi 9 mesi del 2016, notiamo subito che in un mercato che cresce del 11,5 per cento a 874.220 unità, in Spagna Fiat segna +27 per cento a 38.561 vetture, Alfa Romeo +11,2 per cento a 2.328 unità, Jeep +34,3 per cento a 5.162 e Maserati +26,4 per cento. Continua dunque il buon momento per i marchi del gruppo diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne.