Alfa Romeo Stelvio: Reid Bigland vuole il record al Nurburgring

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio
Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Il numero uno del Biscione, l’amministratore delegato Reid Bigland, ha rilasciato un’interessante intervista al sito “CarMagazine”. L’importante dirigente di Fiat Chrysler Automobiles, da molti visto come il possibile erede di Sergio Marchionne alla guida del gruppo italo americano dal 2019, ha parlato di Alfa Romeo e Maserati, i due brand di cui è Ceo dallo scorso mese di maggio. A proposito di Alfa Romeo Stelvio, il numero uno del Biscione ha confermato il suo debutto al Los Angeles Auto Show di novembre e il suo arrivo sul mercato nel primo trimestre del 2017.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: record al ‘Ring’ come Giulia?

Ci sono buone probabilità che la prima versione del veicolo ad apparire ufficialmente, al pari di quanto avvenuto con Giulia, sia la top di gamma Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio. Proprio parlando di questo veicolo, Bigland ha detto che uno degli obiettivi che si prefigge è quello di realizzare un giro di pista record al Nurburgring, al pari di quanto avvenuto con Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. Il Ceo mette in evidenza come il celebre circuito tedesco sia ormai diventato una sorta di cartina tornasole per misurare le prestazioni dei veicoli Alfa Romeo che via via arriveranno sul mercato.

Insomma anche il primo suv nella storia del Biscione, Alfa Romeo Stelvio, potrebbe ripercorrere le stesse orme della berlina Giulia e rendersi protagonista di nuovi record al Nurbugring, divenendo nei prossimi mesi la regina della propria categoria. Vedremo quando questo tempo verrà realizzato, è probabile comunque che la caccia al record partirà nel corso della prossima primavera o al massimo agli inizi della prossima estate. Quello che è certo è che il 2017 sarà un anno decisivo da questo punto di vista.

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio

Leggi anche: Fiat Chrysler regina in Serbia: ecco i motivi del suo primato

Con Alfa Romeo Stelvio le vendite del Biscione si dovrebbero impennare

Reid Bigland ha pure chiarito come nelle strategie di rilancio del brand automobilistico italiano di Fiat Chrysler Automobiles, vi sia l’intenzione di puntare forte sui Suv. Il motivo è facile da intuire si tratta di veicoli che al momento vanno per la maggiore sul mercato come dimostrano le vendite costantemente in crescita in ogni parte del mondo. Basti guardare l’esempio del nuovo suv Maserati Levante, che sta riportando il Tridente ai fasti d’un tempo. Dunque è facile ipotizzare che lo stesso possa accadere anche per Alfa Romeo, quando sul mercato finalmente arriverà il primo suv della sua storia Alfa Romeo Stelvio. 

 

  • Ni Ci. Und wenn so?

  • 😍😍😍😍

  • naja

    Bigland mi fa paura…
    spero veramente che Marchionne resti ancora una cinquantina d’ anni…

    • umberto

      Paura non me ne fa…… Ma concordo in pieno nella speranza che marchionne rimanga ancora per un bel po’!

      • Paolo Guidi

        Ciao pensa se alla prima esperienza nel produrre un SUV stabiliamo anche qui un record al Nurbruring che lavata di m….a che tiriamo ai mangia patate e il Konz si butta giù dal tetto della sua Golf ahahaha !!!!

        • umberto

          sicuro…. il problema è proprio che si rischia quello perché stanno facendo di tutto per dare dei colpi di immagine impressionanti…d’altronde dalla presentazione della Giulia hanno iniziato a ribadire che l’Alfa Romeo è tornata e chi conosce un minimo di storia dell’automobilismo sa benissimo che l’Alfa Romeo era sinonimo di sfide vinte, quindi!
          Quello che mi tranquillizza è che il Konz e tutti i suoi amichetti non si faranno male cadendo…. i cessi sono bassi!!!!

          • Paolo Guidi

            Vero parole sante ! Spero anche io che Marchionne rimanga ancora tanti anni sulla cadrega in quanto è una garanzia assoluta visti i risultati ottenuti e che verranno !

  • remo bianchi

    anche io spero resti ancora per tanto.Un grande.

  • remo bianchi

    ma il record al ring lo farà…..se no non parlavano a vuoto.Alla faccia di chi ci vuole male.Ahia ahia ahia per qualcuno son dolori

  • Des Troyer

    Mi verrebbe da dire E PERCHÉ NO? Un record al Ring sarebbe una trovava pubblicitaria magistrale per questo tipo di veicolo, e metterebbe ancora più pepe al culo dei crucchi già umiliati con Giulia.

  • Doriano Battagin

    Konz è un provocatore che è messo in queste situazioni solo per creare discussioni- é come dire che Coca Cola e Pessi Cola si punzecchiano ma lo fanno solo per creare interesse e pubblicità gratuita
    non credo che Konz dica veramente quello che pensa e…. potrà dire tutto quello che vuole ma per me rimane uno del gruppo alfa, un infiltrato tra di noi 🙂

    • Paolo Guidi

      Ciao guarda che il Konz è così di natura ci è nato purtroppo per lui , e non può dire quello che vuole perché quando si esprimono dei concetti non puoi sparare a zero e a vanvera , per tanti di noi rimane un poveretto poi se tu lo vuoi scusare fai pure , è un provocatore e niente altro è come se io andassi su un blog di fan della Volkswagen e passassi le mie giornate a tormentare con le mie avversioni, non credi che in massa mi manderebbero a stendere , tu cosa dici ? . È questione d’intelligenza niente altro .