Alfa Romeo: ecco cosa vedremo al Salone auto di Parigi

AlfaRomeo Giulia Veloce 2016 Parigi 01

Non ci sarà solo Alfa Romeo Giulia Veloce al Salone dell’auto di Parigi. Nell’importante kermesse automobilistica che avrà inizio il prossimo 1 ottobre e che si concluderà giorno 16 dello stesso mese, lo stand della gloriosa casa automobilistica del Biscione sarà uno dei più ricchi dell’intera manifestazione. In attesa di scoprire l’aspetto definitivo del primo suv nella lunga storia della casa italiana, che si chiamerà Alfa Romeo Stelvio, le attenzioni saranno rivolte agli altri veicoli che compongono la gamma del brand di Fiat Chrysler Automobiles. Questo fermo restando che la più attesa rimane la Giulia con allestimento Veloce. Il motivo è facile da intuire, trattandosi di un’anteprima mondiale. 

Presenti Alfa Romeo 4C, Giulietta e MiTo

A proposito di Alfa Romeo Giulia Veloce questa arriverà in due versioni con motore diesel da 210 cavalli e turbo benzina da 280 cavalli, inediti anche i colori. I prezzi partiranno da 50.500 euro e si potrà ordinare da fine settembre. Oltre a questo veicolo nello stand del Biscione potremo ammirare ancora una volta l’affascinante Alfa Romeo 4C, nelle versioni Coupé e Spider, una vettura che rappresenta la quinta essenza del brand milanese, un modello che verrà prodotta almeno sino al prossimo 2020, così come raccontano i soliti bene informati.  Ma lo stand di Alfa Romeo presenta esemplari di tutta la gamma attuale.

Leggi anche: Fiat 500X Cross Plus: debutto internazionale al Salone di Parigi 2016

 

Alfa Romeo 4C Spider

Il biscione mostra la gamma al completo in attesa del Suv Stelvio

Questo significa che troveranno spazio nello stand anche la nuova Alfa Romeo Giulietta e la nuova compatta Mito. I due celebri veicoli sono stati di recente rinnovati e adesso presentano, indubbiamente, un evidente ‘familiy feeling‘ con la berlina di segmento ‘D’, Alfa Romeo Giulia, che ormai è diventato il vero punto di riferimento estetico di tutta l’intera gamma del marchio italiano. Difatti in futuro anche il suv Stelvio quasi certamente avrà molto in comune con questa vettura, esteticamente parlando e non solo. Basti guardare il frontale che propone una nuova calandra e il leggendario trilobo, uno stile che dunque diventerà assai comune sulle vetture del Biscione. Anche la grafica dei nomi delle due mitiche vetture riprende quello usato per “Giulia”, inoltre anche in queste due automobili ritroviamo il rinnovato logo del marchio Alfa Romeo.