Jeep Cherokee: il Samsung Galaxy Note 7 non ha causato l’incendio

Jeep Cherokee
Jeep Cherokee brucia: colpa del Samsung Galaxy Note 7?

Nei giorni scorsi vi avevamo parlato di un caso molto particolare che aveva coinvolto in Florida una Jeep Cherokee. Questo caso era avvenuto in Florida nella città di St. Petersburg e aveva coinvolto Nathan Dornacher e sua moglie Lydia, i quali avevano denunciato l’incendio della propria Jeep Cherokee davanti la loro casa, dando la colpa al Samsung Galaxy Note 7, che in quel momento era in carica nel sedile passeggeri del Suv. La colpa era stata data al dispositivo, in quanto questo device è risultato essere difettoso, tanto che  la stessa Samsung ha preferito per il momento ritirarlo dal mercato a causa di una serie di incendi causati dal surriscaldamento della sua batteria.

Jeep Cherokee: I vigili del fuoco escludono responsabilità di Samsung nell’incendio

Si era dunque pensato a lungo che anche in questo caso la colpa fosse del dispositivo. In realtà però le cose non starebbero così. I vigili del fuoco della cittadina in cui è avvenuto il fatto hanno indagato in questi giorni per capire le cause dell’incendio. Sebbene i vigili non siano ancora arrivati a determinare con esattezza cosa possa avere provocato l’incendio che ha totalmente distrutto la Jeep Cherokee, questi hanno escluso responsabilità da parte del Samsung Galaxy Note 7.  La vettura è andata totalmente distrutta e dunque non è facile determinare cosa abbia originato l’incendio, Il portavoce del distretto dei vigili del fuoco che stanno indagando il sinistro escludono però con certezza che questo possa essere stato causato dal Galaxy Note 7 che in quel momento si trovava sotto carica nel sedile anteriore lato passeggeri del veicolo.

Leggi anche: Nuova Jeep Compass: foto mostrano che sarà una piccola Grand Cherokee

NOTE 7 Jeep Cherokee

Leggi anche: Jeep Cherokee esplode negli Usa: colpa del Samsung Galaxy Note 7?

Niente risarcimenti per i proprietari della Jeep Cherokee

Ovviamente questa è una brutta notizia per i proprietari della Jeep Cherokee che a questo punto rischiano seriamente di non ottenere nessun risarcimento ne dalla compagnia assicurativa, ne soprattutto da Samsung, che dunque non sarebbe responsabile dell’incendio. Tra l’altro la coppia che aveva lasciato la vettura accesa e con il telefono sotto carica, mentre erano scesi a casa a posare una scrivania appena acquistata, avevano raccontato anche di aver udito un’esplosione. In realtà è stato appurato che il difetto della batteria del Samsung Galaxy Note 7 non provoca esplosioni ma solo incendi. Quindi anche questo fa pensare che in questo caso l’esplosione della vettura non sia stata causata dal telefono. 

Leggi anche: Jeep Renegade accelera in Brasile: è una delle 10 auto più vendute