, ,

Alfa Romeo: nuove conferme ai piani industriali, l’Alfetta si farà

Alfa Romeo
Alfa Romeo

Nei giorni scorsi, un articolo apparso su un celebre magazine motoristico online straniero aveva sollevato molte perplessità tra i fan di Alfa Romeo. In questo articolo infatti, di cui vi abbiamo abbondantemente parlato nei giorni scorsi, venivano ipotizzati alcuni cambiamenti importanti ai piani industriali della celebre casa automobilistica italiana, che come sappiamo fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Queste voci ipotizzavano la rinuncia da parte del brand automobilistico milanese alla produzione di una berlina di segmento ‘E’, e anche il probabile addio alla versione roadster, che sarebbe dovuta arrivare entro il 2020.

Carscoops smentisce Automotive News su Alfa Romeo

Ovviamente questa notizia riguardante Alfa Romeo, ha sollevato molte perplessità tra appassionati e addetti ai lavori, visto che cozzava completamente con quanto annunciato nei mesi scorsi dal numero uno di FCA, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. Per diversi giorni si è cercato di capire quale fosse la fonte che avesse rivelato queste informazioni ad Automotive news e se questa fosse davvero attendibile, nel silenzio generale da parte dei dirigenti del Biscione. Oggi però arriva la conferma autorevole da parte di ‘Carscoops’ secondo cui i piani del Biscione non sarebbero assolutamente cambiati. Questo in parole povere significherebbe che gli ultimi piani industriali mostrati da Sergio Marchionne e soci lo scorso inverno sono ancora validi e dunque tra i nuovi modelli che arriveranno entro il 2020 ad arricchire la gamma della casa italiana vi saranno anche l’ammiraglia e una roadster. 

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: ad agosto doppia il mercato europeo

Alfa Romeo Alfetta
Alfa Romeo ‘Alfetta’

La nuova ammiraglia si chiamerà Alfetta o Giorgio?

Secondo indiscrezioni non solo l’ammiraglia di Alfa Romeo arriverà, ma questa addirittura potrebbe essere uno dei prossimi modelli a sbarcare sul mercato. Esattamente si vocifera che questa potrebbe arrivare nel 2018 ed essere il quarto modello del nuovo corso del Biscione a giungere nel mondo dei motori dopo Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulia coupè. La nuova vettura dovrebbe nascere da una versione allungata della piattaforma modulare ‘Giorgio’. Qualcuno vocifera che invece di Alfetta alla fine potrebbe essere utilizzato proprio il nome di Alfa Romeo Giorgio, per la nuova berlina di segmento ‘E’ che si scontrerà sul mercato con i colossi del settore, ci riferiamo ovviamente alle auto di Audi, Mercedes e Bmw in primis. 

Entro il 2020 anche 3 Suv, due sportive e la nuova Giulietta

Infine ricordiamo che sempre secondo Carscoops, che da per buono l’ultimo piano industriale di Sergio Marchionne, l’obiettivo è quello delle 400 mila immatricolazioni entro la fine del 2018. Alfetta dunque potrebbe avere un ruolo importante per il raggiungimento di questo traguardo. Entro il 2020 ricordiamo che arriveranno anche due vetture sportive, 3 Suv e la nuova generazione di Giulietta. Questa probabilmente sarà l’ultima ad arrivare sul mercato proprio nel corso del 2020, anche se qualcuno ipotizza la possibilità di anticiparne l’uscita di qualche tempo per poter beneficiare della ripresa del mercato che specie in Europa guarda con grande attenzione alle vetture di quella tipologia.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio vince premio al Miami International Auto Show

Alfa Romeo Alfetta
Alfa Romeo Alfetta

 

 

 

Lascia un commento

Loading…

Jeep Grand Cherokee SRT

Jeep Grand Cherokee SRT: più veloce di un aereo, giro di pista record

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio: sparisce dal video di Fiat Chrysler la prima immagine