Maserati sfonda nei mercati auto del continente europeo, prima l’Italia

Maserati
Maserati

Maserati sembra essere sulla buona strada per recuperare il terreno perso nel mondo dei motori lo scorso anno. Le vendite di agosto vanno molto bene per la celebre casa automobilistica del Tridente che un po’ in tutta Europa fa segnare risultati positivi. L’Italia rimane il paese europeo in cui si vendono più Maserati. Basti pensare che ad agosto sono state immatricolate 97 unità nel nostro paese e questo corrisponde ad un incremento del 273% rispetto allo stesso mese del 2015. Inoltre nei primi 8 mesi del 2016 Maserati in Italia ha venduto 1050 unità con una crescita del 9% in più rispetto allo scorso anno. Insomma il marchio italiano di Fiat Chrysler Automobiles, sembra godere ultimamente di ottima salute. Il merito probabile di questo risultato è del Suv Maserati Levante, che uscito di recente sul mercato sta incontrando il gradimento dei consumatori nei mercati in cui questo veicolo è arrivato.

Maserati sfonda in Europa

Il trend positivo nelle vendite per Maserati, diventa una caratteristica che riguarda un po’ tutti i principali mercati europei. Basti pensare che anche nel Regno Unito, Germania, Belgio, Olanda, Lussenburgo, Francia, Svizzera e Spagna, le cose per la casa di Modena stanno andando veramente molto bene in questi primi 8 mesi dell’anno con un incremento medio del 6% in Europa.  Sono state 4.180 le vetture Maserati immatricolate fino ad ora nel nostro continente.  Il merito di questo risultato oltre del nuovo Suv Levante è anche dal gradimento degli automobilisti per Ghibli e Quattroporte, che dopo il calo dello scorso anno vengono date in netto recupero. Questo soprattutto per quanto concerne il mercato auto del Regno Unito dove le vendite di queste due vetture in assenza di Levante che deve ancora arrivare sono aumentate del 52% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Leggi anche: FCA: Reid Bigland nei guai per le alterazioni nei dati di vendita negli Usa?

Maserati
Maserati

Il futuro di Maserati promette bene

Insomma si tratta di numeri importanti che fanno ben sperare per il futuro prossimo del brand di Fiat Chrysler Automobiles per la gioia dell’amministratore delegato Reid Bigland e del numero uno di FCA, Sergio Marchionne. Vedremo dunque se nei prossimi anni il Marchio automobilistico italiano potrà continuare a crescere ed arrivare agli obiettivi fissati dai dirigenti del gruppo italo americano, che si augurano di vendere non meno di 70 mila Maserati l’anno.

Leggi anche: FCA: 166 milioni di dollari di investimento nello stabilimento di Sterling