Alfa Romeo: le modifiche ai piani secondo Autonews, niente Alfetta?

Alfa Romeo Ammiraglia
Alfa Romeo Ammiraglia

Nelle scorse ore ha fatto molto scalpore sul web un articolo pubblicato da Autonews.com che parla di modifica ai piani di rilancio di Alfa Romeo, soprattutto per quello che concerne l’arrivo sul mercato dei nuovi modelli. L’articolo in questione passa in rassegna tutte le future vetture del Biscione, partendo da Alfa Romeo 4 C. Di questa vettura viene scritto che nessuna novità è prevista almeno sino al 2019. Una possibile versione GTA sarebbe ancora in esame tra i dirigenti del brand italiano. Per quanto riguarda invece Alfa Romeo Giulia, viene confermato che in autunno questo veicolo arriverà negli Usa e nel 2017 potrebbe arrivare sul mercato un nuovo motore turbo benzina.

Per quanto riguarda invece Alfa Romeo Stelvio, viene confermato che il suo debutto avverrà in novembre al Los Angeles Auto Show, giorno 15, mentre le vendite partiranno da Febbraio, cosi come anticipato anche dal Corriere della Sera. Questo modello verrà prodotto a Cassino e condividerà stile, piattaforma e motori della berlina Giulia. La notizia più clamorosa che viene riportata da questo sito, solitamente molto autorevole, è che in casa del Biscione potrebbe esserci un ripensamento per quanto riguarda l’Ammiraglia. Di questo veicolo si è parlato molto negli scorsi mesi, si è detto che si sarebbe potuto chiamare ‘Alfetta’, ma a quanto pare il progetto è rinviato.

Ci sarebbero problemi anche per la Roadster annunciata entro il 2020. Questo modello potrebbe essere rinviato a causa della crisi del settore sui mercati internazionali. Invece è molto probabile l’arrivo sul mercato di una versione di Alfa Romeo Giulia Coupè per sfidare auto del calibro di BMW Serie 4 Coupé e la Audi A5. Confermato invece l’arrivo entro il 2020 di un suv dalle grandi dimensioni, pensato per fare bene in mercati importanti quali Cina e Usa e che dovrebbe sfidare vetture del calibro di Audi Q7 e BMW X5.

Leggi anche: Alfa Romeo Alfetta: nuove ipotesi di design per la futura ammiraglia

Alfa Romeo Giulietta
Alfa Romeo Giulietta: un nuovo render prova ad immaginare come sarà la nuova generazione di questo celebre veicolo del Biscione.

 

Infine per quanto riguarda la nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta, sempre secondo Autonews.com, Alfa Romeo starebbe ancora valutando se basare l’erede di Giulietta su una piattaforma Giorgio accorciata  o sulla piattaforma compatta attuale. Insomma secondo il celebre sito specializzato in motori, le cose in ballo per il futuro del brand automobilistico originario di Arese sarebbero davvero tante. Vedremo dunque se nel futuro del Biscione queste novità troveranno conferma ufficiale.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta nuova generazione: Il render

 

  • Autonews, dite solo scemenze… L’Alfetta e prevista per il 2020 sul Pianale Giorgio (Giulia) Allungato, verrà prodotta o a Mirafiori oppure a Grugliasco….

  • E a sto punto ci sta più che bene la Giulia SW per dare un tocco familiare al brand AR.
    E poi subito nuova Giulietta(3 e 5 porte).Dai Marchionne non ci deludere

    • Blackimp

      la Giulietta va rifatta in fretta. Io spero rimanga a trazione anteriore perché per mettere il motore longitudinale dovrebbero usare troppa lunghezza per l’anteriore e ne rimarrebbe poca dietro. perderebbe l’armonia che ha adesso per diventare come la serie 1 che trovo orribile. però si muovano perché il mercato dei 2 volumi è enorme in europa e loro son rimasti con un motore benzina minuscolo un display di base grande come uno smartphone e un sistema dna non customizzabile. per il resto se rimanesse esteticamente così con dei gruppi ottici frontali un po’più riempienti ma sempre femminili come la attuale, sarebbe bellissima. anche perché se per fare la macchina a trazione posteriore che competa con la serie 1 la rendi più cara e meno bella o pratica… chi te la compra? in giro vedi audi a3, megane, golf,ma anche mercedes classe A che non sono economiche.. ma quante serie 1 si vedono? la giulietta è stata presa per l’estetica: le mettano i nuovi motori e la macchina diventa perfetta.

      • umberto

        di serie 1 se ne vedono poche perché riesce ad essere ancora più brutta di tutte le altre bmw….. non c’è limite al peggio!!!… per quanto riguarda la Giulietta anche a mio parere è proprio una gran bella Alfa, però è probabile che non abbiano più interesse a proseguire in tale segmento se vogliono riportare il marchio Alfa Romeo a prima dell’Alfasud….. vedremo!

      • DRAKEN.

        rieccolo l alfista senza alfa !!!” riempienti” ..oltre che demente parli come un dodicenne .. la gioventu cretina di oggi é fatta di geni della parola e nulla piu’ come te ,parlerei meno della “brutta ” bmw e di alfa ,le vedrai per lo piu’ in foto e nulla piu’, debosciato logorroico dodicenne cresciuto male! pensa alla tua utilitaria seat ! domandati perche ti puoi solo permettere una seat usata altre che mettere il tuo inutile parerino !!??

  • Wäre wieder typisch S.M.!

  • Francesco Tarquinio

    La “961” ALFETTA si fa viene dopo lo STELVIO il semaforo verde nel 2017 e si vedra’ al massimo a Gennaio 2018 Tutte le altre dipendono da queste 3! La Giulietta T.P. nel 2018 si fa anzi in FCA ci sono gia’ le moquette ha richiami al Alfasud. e sara’ anche crossover anche se con nome diverso ma il progetto interno e’ “962”.
    IL Progetto “963” si fara’ nel 2019 in coincidenza della uscita di scena della 4c che a breve dovrebbe avere un versione Q.v. da 280 cv.
    L’ alfetta avra’ anche un suv come derivato progetto “964”.
    AUTOMOTIVE NEWS CONTINUA A SCRIVERE BALLE!!

    • Moi

      Lavori in FCA?

    • Il nabbo di turno

      Le tempestiche per l’erede della giulietta attuale dipende anche dai numeri di vendita della giulietta stessa.

      L’attuale sta vendendo bene, potrebbero tenerla in commercio anche oltre il 2018.

    • Blackimp

      se da macchina elegante e sportiva con un che di femminile si torna all’alfasud, una delle auto peggiori (la prima serie) e “terrona” dell’alfa dubito ne venderanno molte. mi sembra un pessimo richiamo. fino al 2018 con il motorino
      benzina da tagliaerba? spero vivamente di no ma mi sto rassegnando all’idea che se cambio la mia entro un anno dovrò rivolgermi altrove. mi spiace molto

  • umberto

    i piani reali li conoscono in Alfa, il resto sono le solite bufale per scrivere qualcosa!

  • Francesco Tarquinio

    Questa Giulia sportwagon non si fa…

  • Romeo Dolorosa

    Bè il messaggio è diretto a Marchionne!!! questa auto è da fare, la gamma Alfa Romeo deve essere al completo in tutto e per tutto altrimenti l ambizione di togliere dal trono le tedesche rimane un miraggio! Queste notizie neanche si dovrebbero leggere, avanti con i nuovi modelli e tutti in stile Alfa, o meglio superiori alle craute tedesche!