Fiat Chrysler Automobiles: un nuovo modello ogni sei mesi

Fiat Chrysler Automobiles
Fiat Chrysler Automobiles

Oggi Il Corriere dello Sport ha pubblicato la seconda parte dell’intervista a Gianluca Italia, responsabile del Business Center Italy del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Se nella prima parte dell’intervista si era parlato molto di Alfa Romeo ed in particolare della berlina Alfa Romeo Giulia e del futuro Suv del Biscione, Stelvio, oggi invece si parla degli altri brand del gruppo. Innanzi tutto si è parlato del ritorno di Fiat 124 Spider, considerata un’icona al pari della 500. Si tratta di un’operazione molto difficile e costosa che però, a quanto pare, sta dando ottimi risultati.

Infatti questa vettura nei primi mesi di uscita sul mercato ha fatto notare ai concessionari come al marchio Fiat si stanno avvicinando persone che mai prima avrebbero acquistato una vettura della principale casa automobilistica italiana. Di Fiat 124 Spider, il top manager di Fiat Chrysler Automobiles, ha affermato che in Italia ne sono state vendute già oltre 400 in 3 mesi. Considerato che parliamo di un segmento di nicchia si tratta di ottimi numeri. Numeri che a breve potrebbero ulteriormente migliorare grazie all’arrivo sul mercato della versione Abarth. Italia ha pure parlato delle strategie di Fiat Chrysler Automobiles che punta a fare uscire una novità ogni 6 mesi, così come avvenuto negli ultimi tempi anche nel corso dei prossimi anni.

Molto interessanti per Fiat Chrysler Automobiles anche le novità che sono derivate dai veicoli professionali, quelli per intenderci di Fiat Professional. Ci riferiamo al nuovo Fiat Fullback e al Talento. Due veicoli che non sono di certo passati inosservati nel mondo dei motori, svelati negli scorsi mesi e che promettono molto bene per il futuro. Con Gianluca Italia si è parlato anche di nuova generazione di Punto e di Fiat 500 a 5 porte, due veicoli che difficilmente troveranno spazio nella gamma di Fiat, almeno per quello che riguarda il futuro prossimo.

Non vale la pena investire su una nuova Punto per il momento, in quanto il modello attuale continua ad andare molto bene e poi c’è la Tipo a 5 porte che attira molti dei potenziali clienti di questo presunto nuovo veicolo. Per quanto riguarda la Fiat 500 a 5 porte, Gianluca Italia ritiene che non sia il caso di sfruttare ancora la propria icona già usata per molti modelli.

Gianluca Italia FCA
Gianluca Italia FCA

Poi si è parlato anche di Jeep, che da qualche tempo a questa parte sta ottenendo vendite record. Merito del fatto che si tratta di un brand fortemente identificato con i Suv, che sono la categoria di vetture che in questo momento va per la maggiore. Inoltre è stato molto importante l’avvento della Jeep Renegade molto apprezzata dalle persone anche nel nostro paese e ciò ha contribuito ad una crescita record., grazie alle  oltre 47 mila unità vendute in Italia dal lancio di fine 2014 ad oggi. Infine c’è tempo per parlare anche del futuro con Fiat Chrysler Automobiles che non vuole farsi trovare impreparata ai grandi cambiamenti che verranno, anche se al momento si vive una fase di transizione con il mercato diviso in tanti frammenti.
  • umberto

    Un buon modo di procedere e i risultati si vedono…

  • PIERANGELO FAE

    lA 500 CINQUE PORTE avrebbe dovuto continuare a chiamarsi Punto, ma con un’estetica ampiamente ispirata alla famiglia 500, un po come già avviene con la mini a 5 porte, ma ovviamente meno goffa e più abitabile, con prezzi e finiture “premium”. Altro che Tipo.

  • beppedelp

    Bisogno stare dietro ai trend di mercato se si vuole crescere. I trend cambiano talmente veloce che non mi stupisce l’idea di proporre nuovi modelli a manetta.