Alfa Romeo 4C restyling: nuove foto spia da Torino by Gabetz Spy Unit

Alfa Romeo 4C
Alfa Romeo 4C

Nuovo scoop di Gabetz Spy Unit che mostra le immagini spia di Alfa Romeo 4C Spider in collaudo in queste settimane a Torino. Si tratta del restyling di una vettura uscita nel 2013, con la quale la casa automobilistica del Biscione è tornata prepotentemente protagonista nel segmento delle auto sportive. Tempo fa si vociferava dello sbarco in concessionaria tra la fine del 2016 e il primo trimestre del 2017, della nuova Alfa Romeo 4C restyling. Le immagini in questione, che su Facebook hanno fatto rapidamente il giro del mondo grazie ai numerosi appassionati alfisti che le hanno condivise, scopriamo che si tratta della versione EMA spec. della vettura che giusto poche ore fa il noto giornalista britannico ed ex conduttore di Top Gear Jeremy Clarkson ha inserito nella sua personale top ten di auto preferite tra quelle uscite negli ultimi anni nel mondo dei motori.

Nuove foto spia da Torino di Alfa Romeo 4C Spider

In questo particolare modello, così come si evince molto chiaramente dagli scatti di cui vi stiamo parlando, è presente lo scarico Akrapovich, mentre una certa impressione ha fatto tra i più attenti osservatori la mancanza della presa d’aria supplementare per il cambio. Tutti particolari che contribuiscono a far crescere il mistero attorno al restyling di questa vettura, che come detto è uno dei più attesi nel mondo dei motori e che a questo punto è facile ipotizzare che vedremo solo nel corso del 2017Dalle immagini in questione appare subito evidente come le principali differenze estetiche con il precedente modello riguardino principalmente il frontale della nuova Alfa Romeo 4C Restyling.

Alfa Romeo 4C spy
Alfa Romeo 4C spy

Il reparto motori non dovrebbe essere interessato da particolari novità

Vedremo dunque nei prossimi mesi quelle che saranno le novità su questo modello che sicuramente nei prossimi mesi sarà ancora una volta protagonista nel mondo dei motori e vedremo dunque quali altri aggiornamenti arriveranno su Alfa Romeo 4C Spider. Ricordiamo anche che  questa vettura è stata presentata al Salone dell’automobile di Ginevra nel marzo del 2013 mentre la versione Spider ha fatto il suo debutto sul mercato solo nel 2015. Il reparto motori, sempre secondo i soliti bene informati, non dovrebbe essere interessato da questo Facelift 2017.

  • light767

    Spero che daranno una sistemata agli interni sempre mantenendo il peso contenuto. Ok che è super leggera ma costa veramente tanto e gli interni non sono all’altezza.
    Ciononostante rimane bellissima.

    • lionking

      Ma non capisco cosa vuoi dire? Che cosa cambieresti tu degli interni, che secondo me sono già di altissimo livello?

      • DRAKEN.

        tipo il condizionatore con le manopole e le plastiche da utilitaria .ripreso da tutte le prove estere!, la qualita anche della radio anni 90 e del suddetto condizionatore molto posticcio fa storcere un po’ il naso alla stampa estere ,poi l ‘auto non si discute come comparto dinamico tecnico!

        • Mattia Deales

          concordo che la plancia poteva essere curata un po’ meglio, le manopole dell’aria sono quelle di una punto prima serie, e il clima con regolazione manuale non si può davvero vedere nel 2016 su un’auto da 60k euro. Se decidi di fare l’auto leggera non lo metti e ok scelta estrema ma di tipo funzionale ci puo anche stare ma se lo fornisci come optional almeno deve essere curato al pari di altri componenti. La plancia stessa poteva avere un po meno plastica e un po piu di carbonio o pelle.

  • Blackimp

    bellisima così com’era ma alfa sui motori benzina, finora per me è deludente. questa pippa del downsizing ormai anche VW l’ha già abbandonata perché non fa altro che sottoporre le piccole testate a stress eccessivi. io mi chiedo perché se voglio una giulietta che è molto bella per tanti versi, e la voglio SPORTIVA e BENZINA, tra i 150 e i 240 cv non c’è praticamente niente! solo una versione appunto strizzatissima e rimappata del 1.4 multiair con cambio tct e basta. il perché è dovuto al fatto che non avendo sviluppato un motore potente più grande di questo 1750 e montandolo sulla 4c, non vogliono mollarlo in versioni meno esaperate come un 180-200cv. peraltro sulla giulietta i 240cv si pagano di bollo e assicurazione ma non si misurano in ripresa perché la trazione anteriore non li scarica. Per fortuna con la Giulia si sono decisi a rimettersi a progettare i motori benzina e adesso esiste un 2.0l che parte a 200cv, cioè con rapporto cv/l di 100 che è ragionevole. La VW sull’audi a3 dà un buon 2.0L 190cv. Mi fa incavolare tutto questo perché vorrei tanto prendere una Giulietta SPORTIVA ma non esorbitante ma per via anche di queste scelte sulla 4c e del suo motore… più di un misero 1.4 pompato non posso pensare di prendere.

    • Mattia Deales

      Sinceramente non vedo molta differenza in fatto di spesa tra una Giulietta come la vorresti tu, intorno ai 200cv, e l’attuale QV a listino.

      240 cv hanno mediamente un costo di bollo di 650euro annui, 200cv saranno sui 500euro annui, non credo faccia alcuna differenza.

      Il 1.4 Turbo Benzina da 170cv è un validissimo motore ormai collaudato da svariati anni di utilizzo che gira senza problemi su Giulietta e tral’altro avere cubature più grandi sarebbe comunque più costoso in fatto di assicurazione.

      Il 1750 è un fantastico motore, uno dei miei preferiti, spinge molto e consuma pochissimo, non penso sia il caso di lamentarsi, su Giulietta è perfetto cosi come è altrettanto perfetto su un’auto come la 4c che fa della leggerezza il suo vanto, sarebbe stata molto sbilanciata se avesse avuto un motore piu grosso e pesante, tant’è che la Lotus applica la stessa filosofia e in F1 i motori sono tutti 1.6. L’importante è il rapporto peso potenza non la cilindrata in se, che anzi spesso spaventa la gran parte degli acquirenti, per molti acquistare un 2.0 benzina è un passo molto difficile, tutt’altro effetto fa comprare un 1750, le macchine vanno anche vendute.

      • Blackimp

        non discuto sulla bontà del 1750 dico che siccome hanno voluto fare quello come unico motore di alto livello benzina – nella fase precedente a questa quando ancora non spingevano sul benzina e sulla vera sportività – non lo vogliono “tagliare” con un numero di cavalli più sensato sulla giulietta ma lo tengono spremuto al massimo.
        in formula 1 possono buttare i motori nel gabinetto o loro componenti dopo un po’ di gare. io non posso comprare una macchina il cui motore, per darmi quello che mi danno altri più grandi, deve girare ad un numero di giri maggiore e usurarsi di più. non mi risulta che siano poi motori che consumano poco.
        su Giulietta è tutt’altro che giusto è stato fatto solo al risparmio. Fatto salvo che è una macchina orrida la nuova leon, negli altri Paesi europei ha il 1.4 a 150 cv e poi ha il vecchio collaudatissimo 1.8 turbo a 180cv e POI ha anche il 2.0 tirato a 290 sulla cupra. questo ha senso. non prendere un 1.4 e fare finta che sia un motore potente. non lo è. con la mia leon 1.8 20vt che ha su proprio quella testata 1.8 ho fatto 150.000 km ed è fresco come una rosa.. La fisica non si può reinventare e raccontare che i motorini tirati di più rendono quanto un motore più grosso significa raccontare palle. anche sui consumi è tutto da vedere.

        il bollo di un 200cv euro 6 è di 418 euro. di 240 cv è di 532. 25% in più per nulla proprio. 180 cv sarebbero ancora meno – che permetterebbero di fa consumare ancora meno il 1750 e mantenerlo su rapporti 100cv/l. il vw 2.0l da 190cv mi costerebbe 390 di bollo.

        la mia incazzatura è perché la comprerei subito se ci fosse quel motore intermedio invece sono molto indeciso e penso aspetterò la nuova generazione che sicuramente tornerà a motori decenti e a non far finta di dare 170cv strizzando i motori piccoli. il problema è che se ci impiegano 3 anni a fare la nuova.. nel frattempo devo prendere altro.

        • Xanderoby

          Non per dire, ma sta cosa che i motori piccoli non servono a un cazzo è stata smentita dai fatti ciclicamente da che esiste la sovralimentazione tramite turbocompressore. Se 240 cv sono tanti per un 1.4 16v Turbo pompato, nel 2016, consiglio di rivolgersi a turbonafta tedeschi, quelli di cv, a parole, ne fanno a non finire, poi vabbé l’auto non è omologata e si tratta di una truffa multimiliardaria, ma vuoi mettere la sicurezza?

          • Blackimp

            quando leggo un commento così da fanboy con peraltro strafalcioni tecnici senza supporto di quel che si dice non so se vale la pena rispondere. il motore da 240 alfa è un 1750. ci può anche stare. resta il fatto che tra 150cv e 240 hanno messo solo il 1.4 rimappato. è inutile discutere di fisica e tecnica con un fanboy che deve sostenere sia meglio a tutti i costi quello che fa il suo idolo perché 2016 o meno è persino ovvio che un 1.4 per spingere come un 1.8 entrambi turbo viene sollecitato di più e si usura più facilmente. io sarei ben felice che l’alfa mettesse il gruppo VW all’angolo ma attualmente non è così e ho potuto godermi il loro 1.8 turbo 180cv da 13 anni quindi so che differenza c’è con il 1.4 alfa strizzato. del resto è la stessa alfa che come anche le altre case la sta smettendo con la moda del downsizing estremo se non per le versioni più esasperate come il 3l 510cv. la risposta alle tue obiezioni è il 2L 200cv benzina. fine. la verità è che per anni hanno pensato di produrre quasi solo diesel e fare delle macchine marchiate alfa che di sportivo avevan poco. adesso si son svegliati e han capito che la sportiva diesel se la possono tenere e che è arrivato il momento di muovore il sedere e progettare motori seri a benzina. questa è la realtà. dovendo prendere una due volumi però non posso fruire di questa nuova filosofia in casa alfa

            • Xanderoby

              Fanboy alla prima risposta.
              Fai così continua a goderti quel che vuoi e chiudiamola qui, mago dei motori.
              Grazie al cielo non sta a te progettarli, saremmo a cavallo.

            • remo bianchi

              Per ALFA il 1750 era la cubatura storica.E’ stata fatta una scelta ,non si possono fare 5 modelli e trenta motori.

              • Blackimp

                30 motori? sii obiettivo hanno usato solo il 1.4 per tutto il gruppo come unico motore benzina eccettuato quel 1750 che succhia l’inverosimile perché con una lungimiranza degna di tafazi hanno pensato che non convenisse investire sui motori benzina… 30 motori…
                intanto è pieno il web di gente che ha dovuto sostituire tutto il gruppo multiair dopo poche decine di migliaia di km perché si è distrutto. il nuovo PARE che non abbia lo stesso problema. da italiano che conosce il potenziale tecnologico e umano italiano ho le palle a terra a vedere ste cose. vediamo se il 2 litri nuovo è decente e consuma meno del tfsi.

                • remo bianchi

                  Va be’ ho detto una cazzata e forse piu’ di una,ma il 1750 e’ comunque una cilindrata storica di Alfa Romeo.Non conosco le problematiche del Multiair,anche perche’ dei problemi possono capitare a tutti.So solo che io ho sempre macinato strada con dei motori del gruppo ,oltre 300.000 km(COSA NORMALE AI NOSTRI GIORNI,FIAT PANDA 1.2 METANO ANNO 2008 KM 380.000 circa,rifatta la guarnizione a 330000),tutti mi dicevano che avrei avuto problemi ma alla fine ne hanno avuti piu’ loro.Esperienza personale che non fa fatto.Non voglio divagare e dire cose che possono essere comunque dei casi isolati rispetto a il mercato.Il 1750 e’ nato sulla 159 e poi e stato inserito nei modelli sucessivi fino ad oggi.Il problema e’ che se non ci sono molti modelli non si possono fare tanti motori.Non dico che hai torto,dico solo che con la produzione di nuovi modelli(che dovranno uscire) ampliera’ la gamma motori.Poi tra 1750 turbo da 235 cv e un 2000 da 200 io prefferisco un 1750 turbo.Se tra il 170 e il 240 non c’e’ la possibilita’ di scegliere un 200 cv faro’ senza.L’ auto se mi piace la compro lo stesso a prescindere dai consumi.Sicuramente i rivali hanno altri motori,ma e’ questione di soldi e di tempo.Poi il TFSI ha 190 cv il 1750 ne ha 200 con la 159 fuori produzione e 235/240 con la giulietta.Se voglio unn auto che consuma poco e che dura 30 anni mi prendo un metano che va bene lo stesso.Da vedere i consumi e la durata visti i tarroccamenti anche perche’ sul web c’e’ chi lamenta consumi eccessivi di olio per questo storico motore VW.Il nuovo non lo so’ ma visti i precedenti posso dubitare?

        • Roberto

          Mah, allora io sono fortunato? Sono arrivato con il mio 1.4TJet 150cv montato su una bravo a 180000KM e va ancora che è una bellezza. E non ho mai avuto un minimo problema!! Meno male che i piccoli motori tirati sono poco affidabili…

          • Blackimp

            innanzi tutto il tuo non è che sia così spinto ed era un’altra tecnologia: non so se per via di un peso maggiore della bravo ma da quel che leggo non era affatto esasperato e aveva una ripresa ben lenta. non sono un esperto di ingegneria meccanica ma l’abc della fisica è quello: se hai un motore più piccolo vuol dire che o hai dei pistoni di diametro inferiore o l’alesaggio è inferiore o entrambi. In ogni caso significa che per avere le stesse potenze di un altro turbo benzina più grosso devi usare turbine più esasperate, quindi più pressione su pistoni più fragile a parità di materiali, o che I materiali che usi per I pistoni e I manovellismi devono essere più robusti. oppure per ottenere coppia hai costruito dei manovellismi più lunghi che però verranno inevitabilmente sottoposti a stress maggiori. non si scappa. quello che succede nella realtà è che appunto un motore come quello che ho ancora ha una coppia massima a 2000 giri, il multiair 1.4 anche a 170cv ha una coppia a 2500giri.
            Non è in discussione comunque la bontà ODIERNA del 1.4 benzina alfa – come del 14. tfsi VW Audi 150 che ha performance simili al 150cv alfa – ma proprio la tirchieria ottusa di alfa nel non offrire il monoblocco superiore anche ad un taglio inferiore senza usare il 1.4 col collo tirato. certo che PUO’ andare a 170cv ma la concorrenza offre il monoblocco maggiore per quei tagli che significa più robustezza, meno giri, meno calore. e lo dà non per incapacità di strizzare I motori, visto che anche la concorrenza sa tiarare un motore a 150cv per litro con il 2.0L portato a 300/310cv