Alfa Romeo e Porsche: dal Nurburgring arriva una brutta storia

Alfa Romeo Porsche
Alfa Romeo Porsche
Alfa Romeo e Porsche sono due brand storici nel mondo dei motori e spesso le loro auto vanno letteralmente a ruba. Oggi infatti vi segnaliamo che ignoti hanno rubato quattro auto d’epoca del valore di circa 185.000 euro ad un evento che si è svolto all’interno del celebre circuito tedesco del Nürburgring. A quanto pare, dietro al colpo vi sarebbe una banda organizzata e specializzata in questo tipo di ‘colpi’. I tre modelli Porsche e uno di Alfa Romeo, tutte auto degli anni 70,  sono state state rubate durante il fine settimana dal parcheggio del circuito in cui i proprietari le avevano parcheggiate in attesa di prendere parte alla manifestazione. I proprietari hanno informato la polizia subito dopo essersi accorti del furto, i veicoli tra l’altro non erano dotati di sistemi di sicurezza aggiuntivi.

Alfa Romeo e Porsche 4 auto storiche degli anni 70 rubate da una banda organizzata

Tra i veicoli rubati vi è un’Alfa Romeo dal 1972 con un valore di circa 22.000 euro, due Porsche 911 SC Carrera in bianco e rosso of the Year del 1975 e del 1979, con un valore complessivo di 93.000 euro e una Porsche Coupé del valore di 70.000 euro scrive il ” Triersche Volksfreund “. I furti di auto d’epoca sono attualmente molto in voga nel continente europeo, in quanto il prezzo delle auto d’epoca è in costante aumento, soprattutto per quello che concerne il noto brand tedesco Porsche. Le bande organizzate hanno delle  vere e proprie “liste della spesa”, in base alle quali si procede al furto.

Le forze dell’ordine indagano sul caso

Le auto d’epoca sono più facili da rubare rispetto alle auto moderne. Pertanto alcuni proprietari decidono di installare dispositivi di monitoraggio nascosto, in modo che le auto rubate potrebbero ancora essere ritrovate.  Non è ancora chiaro se le auto in questione avessero tali sistemi oppure no. Le forze dell’ordine indagano, vedremo se nei prossimi giorni sarà possibile ritrovare queste auto e restituirle ai legittimi proprietari.