Maserati Alfieri, arrivo ritardato, sarà rivale di Tesla dal 2020?

Maserati Alfieri

 Come vi abbiamo rivelato nei giorni scorsi, i piani di produzione per la splendida Maserati Alfieri sono stati ritardati e dunque non è più detto che questo veicolo lo vedremo nel 2018. Il nuovo elegante Maserati Alfieri mostrato in versione concept qualche anno fa al Salone dell’automobile di Ginevra, potrebbe presto diventare una realtà produttiva nel panorama automobilistico nostrano. Inoltre sempre a proposito di questo veicolo, ha suscitato grandi dibattiti il fatto che successivamente alla sua uscita sul mercato dovrebbe arrivare anche una versione con motore elettrico, cosi come rivelato dal numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne. Dunque Maserati Alfieri sarà uno dei primi modelli di Fca ad utilizzare tale tecnologia.

Le rivelazioni su Maserati Alfieri di Sergio Marchionne a Bloomberg

Sergio Marchionne infatti, avrebbe rivelato questa intenzione in un’intervista con l’agenzia di stampa Bloomberg,  affermando in maniera piuttosto palese che un Maserati Alfieri elettrico potrebbe essere lanciato qualche tempo dopo il 2019, anche se i rapporti dicono, cosi come vi abbiamo accennato poc’anzi, che la versione a benzina è già stata rinviata, e ora non dovrebbe più arrivare prima della fine del 2018. Vi sarebbero infatti alcuni rapporti che affermano che le vendite di Maserati Ghibli sono state insoddisfacenti e dunque occorre spingere il più possibile il Suv Maserati Levante che sembra essere partito bene sul mercato.  Ricordiamo anche che il marchio Maserati vende attualmente meno di 40.000 vetture l’anno, ma il business-plan Fiat Chrysler richiede un fatturato di 75.000 entro il 2018.  Dunque queste numero di vendite insoddisfacenti potrebbe essere alla base della decisione dei vertici di Fca di spostare l’uscita di questo nuovo veicolo, rinviandolo di 1 o 2 anni.

Le parole di Harald Wester quando a Ginevra fu mostrato in concept di Maserati Alfieri

Ricordiamo che Maserati Alfieri concept è stato introdotto al Ginevra Motor Show 2014 , quando l’amministratore delegato dell’epoca, che era Harald Wester, proclamò che quell’auto era il futuro della Maserati. Parlando in occasione del lancio, Wester ha descritto l’Alfieri non come un sostituto per la GranTurismo , ma come un ulteriore modello nella line-up Maserati. “E ‘una proposta completamente diversa – l’Alfieri non è una GT, è la dimensione ideale è quella di un auto sportiva 2 + 2 , che potrebbe completare la gamma Maserati.”Il concept fu basato su una versione accorciata della piattaforma GranTurismo MC Stradale – circa 24cm più corta – e alimentato dallo stesso 4.7 litri V8 aspirato da quella macchina. Quel veicolo inoltre  è stato collegato ad un cambio automatico a sei marce. Tuttavia fonti suggeriscono che, quando il modello di produzione arriverà sul mercato avrà una nuova piattaforma di generazione connessa alle basi della nuova GranTurismo che dovrebbe essere rivelata il prossimo anno.

Maserati Alfieri concept
Maserati Alfieri concept

Dal Maserati Alfieri parte la sfida di Fca a Tesla?

 

Maserati Alfieri è un punto di transizione tra i 100 gloriosi anni di storia e il futuro che si apre davanti a noi. Non posso onestamente dire che vedremo questa vettura in produzione nei prossimi due anni, ma sono certo che vedremo qualcosa di molto simile “, affermò il Direttore di Design del Gruppo Fiat, Lorenzo Ramaciotti, di nuovo nel 2014. Vedremo dunque quando questo modello arriverà e soprattutto come sarà la sua variante elettrica se davvero potrebbe essere un modello interessante con il quale fare partire la sfida di Fiat Chrysler a Tesla, che attualmente rappresenta  l’azienda che più sta investendo in quel settore.