Alfa Romeo 147: render by Automotive JTDesign

,

ALFA ROMEO 147: come sarebbe se esistesse il nuovo modello

Nel corso degli scorsi anni in tanti tra i numerosi appassionati del Biscione si sono chiesti come sarebbe stata Alfa Romeo 147, qualora la celebre casa automobilistica di Arese avesse deciso di continuare a produrre questo veicolo che alla sua epoca comunque ottenne degli ottimi risultati. Basti considerare che lanciata nel 2000 la berlina compatta disegnata da De Silva fu prodotto sino al 2010, fornendo ottimi risultati nelle vendite con 650 mila esemplari venduti.  Questo veicolo oltre ad essere stato molto apprezzato dal pubblico ebbe soddisfazioni anche per quello che riguarda la critica degli addetti ai lavori. Basti pensare che tra le altre cose questo modello fu vincitrice del premio Auto dell’anno. Oggi vi vogliamo parlare di un render che è apparso sul web e che è stato offerto da Automotive JTDesign in collaborazione con Auto Italia Evolution.

Il render di Automotive JTDesign ci mostra come sarebbe la nuova Alfa Romeo 147 se esistesse

Questo render di Alfa Romeo 147,  ci mostra come sarebbe questo veicolo qualora il Biscione avesse deciso di continuare la produzione e avrebbe portato sul mercato il suo nuovo modello, almeno in quella che è l’interpretazione stilistica di Automotive JTDesign. Guardando con attenzione il render ci accorgiamo che le dimensioni del veicolo immaginato dall’autore sono più o meno le stesse della vettura nella sua conformazione originale. A questo modello che ha fatto la storia recente del brand italiano di Fiat Chrysler Automobiles sono stati però aggiunti in maniera piuttosto evidente i nuovi gruppi ottici, in sostituzione di quelli che caratterizzavano il vecchio modello quando uscì di produzione.

Ecco a chi si è ispirato l’autore del render per realizzare la nuova Alfa Romeo 147

Questi gruppi ottici immaginati da Automotive JTDesign per questa ipotetica Alfa Romeo 147 del presente sono in parole povere lgi stessi utilizzati per la berlina Alfa Romeo Giulia e che quasi certamente saranno utilizzati anche per il primo Suv del Biscione, Alfa Romeo Stelvio, che ricordiamo sarà mostrato in novembre al Los Angeles Auto Show in anteprima assoluta. Sempre da questo render notiamo anche la presenza del nuovo trilobo, completo dell’ultimo scudetto utilizzato da tutti i nuovi modelli di Alfa Romeo ad eccezione della sportiva 4C. Per quanto riguarda le calotte degli specchietti, notiamo come l’autore del render abbia preferito fare riferimento ad un modello che richiami quelle che avevano la 147 e la 159  riviste con l’inserimento dell’indicatore di direzione, che all’epoca ovviamente non era ancora presente.  Altre modifiche interessanti rispetto al modello originale sono quelle che JTDesign ha riservato  alla fiancata, al cofano e ai gruppi ottici posteriori della Alfa Romeo 147 anno 2016.  invariata invece è rimasta la linea dei finestrini rispetto al modello che abbiamo potuto conoscere nella realtà.

Difficilmente vedremo tornare un simile modello nella gamma del Biscione

Questo render apparso sul web nelle scorse ore nella pagina Facebook di Automotive JTDesign e anche sul sito Auto Italia Evolution sta creando grande scalpore sui fan del Biscione. I più nostalgici infatti gradirebbero di vedere arricchita ulteriormente la gamma dei modelli della casa di Arese anche con una vettura che presenti simili caratteristiche e che possa riportare in auge un nome tanto importante nella storia recente del brand. In realtà la possibilità che un simile veicolo ritorno per affiancare la Giulia sono praticamente vicine allo zero. Semmai Possiamo piuttosto sperare che la nuova generazione di Giulietta attesa per i prossimi anni possa innovarsi ma con un occhio sempre al glorioso passato del Biscione facendo riferimento alla 156.

 

Lascia un commento

Loading…