Motore: meglio la posizione anteriore, posteriore o centrale?

Alfa Romeo motore ferrari

Motore in posizione centrale

Al fine di poter garantire il bilanciamento ottimale 50:50,  è necessario dunque che il propulsore sia ben posizionato nell’automobile. Questo deve essere dunque posizionato in modo da garantire  che il peso del veicolo sia ripartito in maniera eguale tra l’asse anteriore e quello posteriore. In questa maniera il veicolo è più agile, sicuro e soprattutto piacevole da guidare.  Solitamente quando si vuole garantire una ripartizione ottimale dei pesi il propulsore viene messo nella parte centrale dell’auto o comunque centrale leggermente spostata verso il posteriore. Il vantaggio principale di questa tipologia di configurazione e che in questo modo le masse si concentrano dentro il passo evitando pesi maggiori ‘fuoribordo’.  Questa è la posizione del motore preferita quando si parla di auto da competizione o di super car.

Sono esempi di auto con propulsore centrale, la Ferrari 488 GTB, le Lamborghini Aventador, le Porsche 718 Boxster e Cayman.  Chiaramente poi che il propulsore si trova dietro i sedili anteriori, questa soluzione finisce però per creare degli svantaggi dal punto di vista dell’abitabilità dell’abitacolo che infatti dispone di soli due posti.

Alfa Romeo 4C foto spaccato motore centrale

Motore con posizione anteriore

Il motore in posizione anteriore è solitamente utilizzato sulle vetture che si caratterizzano per una produzione che prevede grandi numeri. In questi casi esso viene collocato davanti all’abitacolo sopra all’asse anteriore, in alcuni casi è pure possibile che questo venga messo tra l’abitacolo e l’asse stesso. Questa soluzione ha il pregio di garantire una migliore aderenza dell’automobile alla strada, inoltre l’abitabilità garantita è massima e i costi di produzione scendono e proprio per questo motivo è la soluzione preferita per veicoli prodotti su larga scala, non mancano però eccezioni come l’Alfa Romeo 8C con allineamento Anteriore-centrale Longitudinale.

Motore Anteriore centrale 8C

Motore con posizione posteriore

Per quanto riguarda invece il propulsore con posizione posteriore, in questo caso il motore è collocato “a sbalzo”,  cioè subito dopo l’asse posteriore. Questa soluzione veniva preferita negli anni ’50 e ’60 per le vetture meno costose. Questo in quanto questa posizione finiva per garantire la possibilità di concentrare gli organi meccanici in un’unica zona. Tuttavia questa soluzione creava non pochi problemi, il principale era indubbiamente lo sbilanciamento dei pesi con un alleggerimento dell’avantreno.

Questa posizione del propulsore quindi finisce per garantire un riallineamento più difficile e una minore stabilità in presenza di vento laterale. Proprio per questo ultimamente tale soluzione viene utilizzata  molto raramente. Ma non mancano ovviamente le eccezioni sia su vetture di altissimo livello come la Porsche 911, sia su vetture di massa come l’ultima generazione di Renault Twingo.

Motore posteriore spaccato porsche 911