Fiat Chrysler: crescono poco le vendite negli Usa a luglio, male Ford e GM

di -
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Arrivano ottime notizie dal mercato americano per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Grazie al grande stato di salute che sta vivendo il marchio Jeep in quel paese, Fiat Chrysler sta andando molto bene negli Stati Uniti, anche per quello che concerne il mese di luglio che si è appena concluso e in cui le vendite di Fca sono state maggiori rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Basti pensare che le vendite Jeep sono aumentate del 5% nel mese di luglio a 79,246 unità , quasi il doppio di quanto i marchi Dodge e Ram combinati insieme hanno realizzato negli Usa. Male le vendite di Dodge, il celebre marchio americano di Fca è sceso del 10% . Stessa sorte è toccata anche a Chrysler, le vendite del marchio sono diminuite del 4%. é andata male anche a Fiat, la principale casa automobilistica italiana ha diminuitole sue  vendite  del 14% . Ram invece che punta forte su uv e Pick Up è aumentata del 5 % . Per Fiat Chrysler , gli analisti di Edmunds , Kelley Blue Book e TrueCar prevedono un aumento delle vendite rispettivamente del 3,6% , 2,2 % e 0,6 %. In totale Fca sale a luglio dello 0,3% rispetto al 2015.

Fiat Chrysler cresce ma di poco negli Usa

Andando a dare un’occhiata agli altri importanti gruppi automobilistici presenti sul mercato americano notiamo come Fiat Chrysler sia una di quelle che si sono comportate meglio. General Motors e Ford  hanno manifestato negli Usa un calo delle vendite nel mese di luglio. Anche con risultati mediocri di questi importanti gruppi , il tasso delle vendite rimane per il mercato americano ad un ritmo quasi da record . L’industria può ancora battere il suo record  realizzato nel 2015 quando in totale vi furono 17,5 milioni di vendite . Le vendite di automobili sono impantanate in una prolungata crisi causata dai bassi prezzi della benzina , ma i camion , crossover e SUV stanno ottenendo una spinta in seguito alla medesima tendenza, visto che sono i mezzi che di solito consumano di più e dunque il calo della benzina li sta avvantaggiando.

Non vanno bene le cose per Ford, mentre Gm comunque si dice soddisfatta per aver aumentato la redditività

GM ha detto che la sua strategia di ridurre la sua dipendenza dalle vendite  delle gamme meno redditizie sta pagando, come le vendite al dettaglio più redditizie della società è aumentato del 5% nel mese di luglio , rispetto a un anno prima. Segnaliamo infine che le vendite al dettaglio di Ford sono scese del 6% per il mese di luglio rispetto ad un anno fa .  Il capo vendite Ford Mark LaNeve  ha detto ai giornalisti che le vendite al dettaglio “non sono state così forti come abbiamo precedentemente previsto  per il 2016 .

  • ILKönz

    Ma vediamoli più nel dettaglio questi dati americani, via:

    (togliere gli spazi come al solito, grazie)

    h t tp : / / imgur . com/cyhXBiT

    Fiat sta facendo leggermente SCHIFO. Alfa non ne parliamo perchè “vendono” (parola grossa) soltanto la 4C.
    Giusto per rendersi un attimo conto della situazione oltreoceano, il marchio Fiat ha venduto quasi 20mila veicoli in un anno, una cifra che la sola Wrangler ha raggiunto soltanto in un mese.
    Come il maglionne sia convinto di fare faville con la Giulia negli USA rimane un mistero, visto che i marchi italiani del suo carrozzone da quelle parti chiaramente non li vogliono.
    100mila modelli l’anno, certo certo…

  • umberto

    un periodo non brillante, ma di miglioramento, vedremo come si comporterà il mercato americano con l’arrivo della Giulia!
    Per il resto fortunatamente queste notizie stimolano la creatività del deficiente,……. quindi va bene! abbiamo come sempre la possibilità di leggere i suoi vaneggiamenti….