FCA: arrivano pessime notizie dalla Borsa

di -
FCA
FCA

Per FCA arrivano cattive notizie, oggi 19 luglio 2016. Dobbiamo infatti registrare che Fiat Chrysler Automobiles fa segnare un ribasso del 3,95% a 5,955 euro. Questo calo è probabilmente frutto dello scandalo scoppiato negli Usa, che ha coinvolto il gruppo diretto dal numero uno, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. FCA infatti è stata accusata da un concessionario americano di alterare i dati di vendita pagando i concessionari per segnalare vendite maggiori di quelle reali al solo fine di far segnare fatturati più elevati. Ovviamente da Fca i dirigenti smentiscono categoricamente questa accusa, dicendo che per il loro fatturato contano le auto spedite ai concessionari e non quelle effettivamente vendute.

Il comunicato di FCA sulla questione

Inoltre in un comunicato apparso di recente viene chiarito che in Fca offrono alle autorità la massima collaborazione per chiarire la posizione del gruppo in questa situazione. Ricordiamo infatti che secondo Bloomberg e Reuters, anche l’FBI starebbe indagando.  In replica a quanto riferito da alcune fonti di stampa, FCA ha confermato di aver prestato la propria collaborazione in una inchiesta della Securities Exchange Commission in merito ai dati relativi alle vendite delle concessionarie. Vediamo dunque come si evolverà questa situazione nei prossimi giorni. Certamente si tratta di una accusa che da fastidio e che arriva in un momento molto positivo per Fiat Chrysler Automobiles che sia in Europa che negli Usa sta dando in questo periodo degli ottimi segni di salute. Come dimostra del resto il fatto che gli incrementi nelle vendite, già da molti mesi a questa parte, sono superiori a quelli del mercato nel suo insieme.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: crollo in Borsa dopo le notizie trapelate dal web sulle indagini dell’FBI

Molte novità in cantiere fanno sperare in un ulteriore crescita sul mercato dei brand di FCA

Le cose tra l’altro non possono che migliorare ulteriormente con l’arrivo sul mercato delle tante novità attese nei prossimi mesi. Tra queste citiamo Alfa Romeo Giulia e Maserati Levante che sono appena arrivate sul mercato facendo segnare i primi risultati positivi per i due celebri brand italiani dell’automobilismo. Segnaliamo anche l’imminente arrivo sul mercato Usa di Fiat 124 Spider, che presto sarà disponibile anche nella versione Abarth. Si tratta di un’automobile destinata a fare bene sul mercato e che ha come proprio mercato d’elezione proprio quello americano, che in passato è stato molto generoso con la sua celebre antenata uscita nel 1966. Questo senza dimenticare Jeep che da qualche anno a questa parte sta ottenendo vendite straordinarie, che hanno trasformato il brand americano in uno dei più importanti al mondo del settore.