Jeep: Ad agosto prende il via l’espansione in India

di -

Il punto focale della strategia di crescita di Jeep su scala internazionale è rappresentato dall’espansione del brand nei mercati in cui quest’ultimo non era presente o poteva contare su di una quota di mercato minima. Il primo passo di questa strategia prevedeva l’avvio della crescita in Europa, dove Jeep da mesi colleziona record di vendita grazie soprattutto alla Renegade, ed in Cina, dove il brand ha iniziato la produzione dei primi modelli lo scorso anno.

Ora la casa americana guarda al futuro e si prepara a sbarcare anche in India, un mercato che potrebbe permettere al brand di registrare un ulteriore passo in avanti in termini di unità vendute nel corso dei prossimi anni. Il marchio Jeep, infatti, ad agosto inizierà la commercializzazione in alcune aree dell’India dei suoi primi modelli che saranno l’ammiraglia Jeep Grand Cherokee ed la Jeep Wrangler, due vetture che incarnano al meglio l’essenza del brand americano.

Per quanto riguarda la Wrangler, in un primo momento la vettura sarà proposta unicamente con un motore diesel abbinato ad un cambio automatico, La Grand Cherokee, invece, arriverà in diverse varianti con un motore a gasolio abbinato ai due allestimenti Limited e Summit. In aggiunta a ciò, il SUV di casa Jeep sarà disponibile anche nella versione più prestazionale SRT8 con motore benzina Hemi V8. La Jeep Grand Cherokee SRT8 sarà disponibile soltanto in un numero molto limitato di esemplari, almeno per quanto riguarda i primi mesi di commercializzazione.

2016 Jeep® Wrangler Unlimited 75th Anniversary edition

Il debutto in India della Wrangler e della Grand Cherokee rappresenta soltanto il primo passo di una strategia di crescita decisamente più articolata ed aggressiva che porterà il brand ad espandersi notevolmente sul mercato locale. In futuro, infatti, Jeep ha già in programma il lancio del nuovo C-SUV che prenderà il posto della Compass. Il quarto modello ad arrivare sul mercato indiano sarà invece la Renegade, il crossover compatto che dopo aver conquistato l’Europa e gli Stati Uniti potrebbe garantire risultati importanti per il brand anche in India.

Questi due modelli saranno prodotti da Jeep direttamente in India nell’ottica del programma di delocalizzazione della produzione. La sede scelta per la realizzazione del nuovo C-SUV e della Renegade indiana sarà lo stabilimento di FCA sito in Ranjangaon. Jeep ha obiettivi ambiziosi per la sua espansione in Asia e l’India come la Cina giocherà un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi di vendita.

Jeep punta ai 2 milioni di esemplari venduti all’anno

Il progetto di espansione di Jeep che, come detto in precedenza, passa per la delocalizzazione della produzione ha come target finale il raggiungimento dei 2 milioni di unità prodotte all’anno entro il 2018. Ricordiamo che, in principio, FCA aveva fissato per Jeep l’obiettivo di 1.9 milioni di unità ma gli ottimi risultati raccolti tra il 2014 ed il 2015, in particolare in Europa ed in Nord America, hanno portato ad un ritocco verso l’alto delle previsioni di vendita.

Per quanto riguarda il mercato europeo, Jeep punta a produrre circa 200 mila unità all’anno che andranno ad affiancarsi al milione di unità che il brand produce per il Nord America. In Sud America, invece, è previsto un ulteriore quota di produzione di 200 mila unità. Circa 500 mila unità, invece, sono destinate al mercato asiatico. Continuate, quindi, a seguirci anche nel corso delle prossime settimane per tutte le novità legate al brand Jeep.