Alfa Romeo Stelvio: ultime spy da Cassino

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio

Il muletto camuffato di Alfa Romeo Stelvio è stato ancora una volta fotografato in strada da un appassionato a pochi chilometri dallo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino. Il giornalista Fabio Cortina ha individuato il veicolo nella sua versione mascherata, ieri 22 giugno 2016, mentre si aggirava nelle strade intorno al celebre stabilimento dove questo modello sarà prodotto a partire da fine anno, per poi essere commercializzato nei primi mesi del 2017. Il suo debutto invece dovrebbe avvenire durante il prossimo autunno forse al Los Angeles Auto Show di Novembre, anche se c’è pure chi ipotizza che in realtà questo veicolo potrebbe anche esordire in anticipo in ottobre al Salone auto di Parigi. 

La prima ad esordire sarà Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Si tratta dell’ennesimo avvistamento del prototipo di Alfa Romeo Stelvio, primo suv nella storia della gloriosa casa automobilistica del Biscione. Questa automobile nascerà sulla stessa piattaforma modulare ‘Giorgio’ della Giulia e avrà molto in comune con questa vettura a cominciare dallo stile e anche per quello che concerne le motorizzazioni. Anche qui infatti dovrebbe esserci una versione Quadrifoglio con motore V6 2.9 litri da 510 cavalli. Questa tra l’altro potrebbe anche essere la prima che esordirà in autunno, al pari di quanto accaduto con Alfa Romeo Giulia, che mostro le versioni base solo dopo molti mesi rispetto alla Quadrifoglio.

L’ultimo avvistamento era avvenuto in Germania

Del resto già negli scorsi giorni questa nuova auto, Alfa Romeo Stelvio, è stata avvistata sia in Italia che in Germania. Nel paese teutonico l’ultimo avvistamento era avvenuto nei pressi del celebre circuito del Nurburgring, li dove la berlina Giulia a breve tenterà di realizzare un nuovo giro di pista record con una nuova versione di Quadrifoglio con alettone posteriore e cambio automatico Zf8. 

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio spy da Cassino 22 giugno 2016

Dal Suv Alfa Romeo Stelvio potrebbe nascere la nuova Fiat Freemont

Tra l’altro si vocifera anche che da questo primo Suv della celebre casa automobilistica del Biscione, Alfa Romeo Stelvio, un domani potrebbe nascere la nuova Fiat Freemont.  Si mormora infatti che la seconda generazione della Dodge Journey – Fiat Freemont , potrebbe essere prodotta proprio in Italia. La base tecnica di questo nuovo veicolo sarebbe, dunque, quella della prossima SUV  della mitica casa milanese, Alfa Romeo  Stelvio e di conseguenza anche della berlina di classe ‘D’ Alfa Romeo Giulia.

Sulla piattaforma modulare ‘Giorgio’ investimento da un miliardo di euro da parte di Fiat Chrysler Automobiles

Ci riferiamo ovviamente alla piattaforma modulare ‘Giorgio’, che anche in questa maniera ripagherebbe il grosso investimento effettuato dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles  per la sua produzione, come più volte indicato dal numero uno del gruppo italo americano l’amministratore delegato Sergio Marchionne, che ha riferito come per la sua realizzazione sia stata investita una somma superiore al miliardo di euro. Non a caso tale piattaforma verrà utilizzata in versioni modificate anche per tutte le altre nuove vetture che nei prossimi anni usciranno dagli stabilimenti italiani del Biscione.