Fiat Chrysler: Maserati Alfieri con motore elettrico?

Maserati Alfieri
Maserati Alfieri: avrà un modello con motore elettrico, lo dice Sergio Marchionne

Nella giornata di oggi Sergio Marchionne, numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, ha rivelato che per quanto riguarda il suo gruppo si sta studiando l’ipotesi di realizzare per i prossimi anni alcuni modelli con motore elettrico. Questi in totale dovrebbe essere due, uno sarà un veicolo di alta gamma, mentre il secondo sarà una city car. Per quanto riguarda il veicolo di alta gamma, l’amministratore delegato di Fiat Chrysler, ha pure specificato che si tratterà di Maserati Alfieri, la nuova sportiva della gloriosa casa automobilistica del Tridente, che dovrebbe uscire entro la fine del 2018. Dunque questa automobile avrà anche una versione dotata di motore elettrico.

Fiat Chrysler: motore elettrico per una city car e anche per Maserati Alfieri

Si tratta di una notizia molto ma molto importante per il gruppo italo americano dell’automotive che, trapelata nelle scorse ore, fa discutere gli appassionati di motori e anche gli addetti ai lavori, sorpresi da questo annuncio di Sergio Marchionne avvenuto nella giornata di oggi, a margine della seconda giornata dei lavori del Consiglio Italia-Usa,  che si sta svolgendo in questi giorni al Lido di Venezia. Oltre a confermare la possibilità di una variante ibrida plug-in per il primo suv nella storia della casa automobilistica modenese, Maserati Levante, l’amministratore delegato di Fca ha menzionato Maserati Alfieri come possibile candidata per il powertrain a zero emissioni. Questo però accadrà secondo il numero uno, quando già lui non sarà più alla guida del gruppo, dunque parliamo della primavera del 2019. 

Sergio Marchionne Fiat Chrysler
Il Ceo di Fiat Chrysler ha affermato che Maserati Alfieri e una city car non ancora individuata saranno le prime vetture di Fca ad avere un modello con motore elettrico

La city car invece sarà più piccola della 500

Per quanto riguarda la city car, secondo quanto dichiarato dal noto dirigente italo canadese si dovrebbe trattare di una vettura più piccola di Fiat 500, anche se al momento non è noto di quale automobile si potrebbe trattare. Sergio Marchionne ieri aveva parlato degli ottimi risultati di Maserati Levante nelle vendite fino a questo momento, dovrebbe essere questa la vettura del rilancio della casa modenese, rilancio affidato al nuovo numero uno di Alfa Romeo e Maserati, il nuovo amministratore delegato dei due noti marchi automobilistici italiani, Reid Bigland.

I dubbi di Marchionne sullo sviluppo del motore totalmente elettrico nel breve periodo

Sergio Marchionne ha pure parlato di Alfa Romeo Giulia quest’oggi dichiarando che i motori  a benzina arriveranno entro la fine dell’anno. Sempre a proposito del motore elettrico, il super manager di Fca ha dichiarato che secondo lui il motore totalmente elettrico non potrà comunque essere, per i suoi limiti, l’unica soluzione nel lungo periodo, a meno di progressi imprevedibili di questa tecnologia, a cui però l’Ad non sembra credere più di tanto. Secondo il Ceo di Fca l’idrogeno in questo momento è la tecnologia che promette di più e che può rimpiazzare realmente il motore a combustione, perché l’elettrico per adesso presenta dei limiti che gli impediscono di sostituire un propulsore a combustione.

 

 

  • ILKönz

    Sviluppare auto a idrogeno costa più dell’elettrico, chiedasi a Toyota che vorrebbe vendere le Mirai – di fatto una Prius più aerodinamica – a quasi 70mila euro.
    Il maglionne come al solito parla senza avere la più pallida idea di cosa stia dicendo davvero. La verità è che non ha i soldi nemmeno per l’ibrido benzina/elettrico, altro che idrogeno! Fortuna sua che c’è il reparto R&D di Chrysler altrimenti sai le risate. Vabbè che la sua ignoranza fa ridere comunque.