Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: Nuove conferme, sarà prodotto

di -

Dopo i rumors di inizio settimana, torniamo ad occuparsi del futuro Alfa Romeo Stelvio ed, in particolare, della sua possibile variante Quadrifoglio ad alte prestazioni. Il nuovo D-SUV di casa Alfa Romeo, come noto già da tempo, sarà presentato in via ufficiale nel corso della seconda parte del 2016, probabilmente ad ottobre, durante il Salone dell’auto di Parigi. In queste ore, a rendere ancora più interessante l’attesa per il debutto del primo dei tre SUV di casa Alfa Romeo, segnaliamo l’arrivo di nuove conferme legate alla realizzazione dello Stelvio Quadrifoglio, ovvero della versione super-sportiva del SUV che erediterà le stesse componenti meccaniche che troviamo sulla Giulia Quadrifoglio, la berlina che in un anno dalla sua presentazione ha rivoluzionato il mercato delle sportive alzando, notevolmente, le performance rispetto alle dirette concorrenti.

Alfa Romeo Stelvio

Secondo nuove informazioni riportate da Carscoops, Alfa Romeo, con lo Stelvio, ha intenzione di seguire un percorso molto simile a quello che ha portato all’arrivo sul mercato, ad inizio del mese di maggio scorso, della Giulia. In occasione del prossimo Salone di Parigi, infatti, il ruolo da protagonista potrebbe toccare proprio allo Stelvio in versione Quadrifoglio che dovrebbe essere la prima variante del SUV ad essere svelata in via ufficiale. La gamma completa del veicolo, che comunque condividerà praticamente tutte le motorizzazioni con la Giulia, sarà svelata in modo graduale tra il Salone di Los Angeles, il Salone di Detroit e il Salone di Ginevra di inizio marzo che farà da apripista all’arrivo effettivo in concessionaria del SUV che dovrebbe entrare in fase di commercializzazione, almeno in Europa, entro la fine del primo trimestre dell’anno in corso.

Alla base del progetto dello Stelvio Quadrifoglio troveremo, naturalmente, il motore 2.9 V6 BiTurbo da 510 CV che troviamo sotto al cofano della bellissima Giulia Quadrifoglio e che rappresentare il vero cuore del progetto di rilancio del marchio Alfa Romeo. La sportività del brand sarà l’elemento caratterizzante del SUV che proporrà un design aggressivo e dinamico che mira a rappresentare un netto punto di rottura rispetto ai più compassati SUV della concorrenza che, ad oggi, popolano le strade d’Europa, del Nord America e della Cina, i tre mercati di riferimento per il futuro di Alfa Romeo.

Alfa Romeo Stelvio: I motori della versione “base”

La gamma del nuovo Stelvio, in ogni caso, potrà contare sui due motori della Giulia già svelati, il 2.0 Turbo Benzina ed il 2.2 Turbodiesel. In Europa, in particolare, le versioni diesel dello Stelvio saranno il fulcro dell’offerta commerciale del SUV che potrà contare sul powerstep da 180 CV come motorizzazioni principale. Ancora da valutare, invece, la presenza in listino del meno potente 2.2 Turbodiesel da 150 CV che rappresenta la proposta entry level per la gamma della Giulia mentre quasi certa è la futura disponibilità del 2.2 da 210 CV, ancora non presentato ufficialmente, che potrà contare anche su di una variante a trazione integrale disponibile, sul finire del 2016, anche per la berlina.

Maggiori dettagli in merito al futuro dell’Alfa Romeo Stelvio ed alla sua versione Quadrifoglio saranno svelati, senza alcun dubbio, già nel corso dei prossimi giorni o delle prossime settimane. Nel frattempo, Alfa Romeo sta continuando con i test in strada dei primi prototipi del suo veicolo che sarà prodotto nello stabilimento di Cassino, su linea di assemblaggio parallele a quelle della Giulia. Continuate, quindi, a seguirci con attenzione anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti sul futuro del D-SUV di casa Alfa Romeo.