Alfa Romeo Giulia: prime consegne a Giugno

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: entro fine giugno le prime consegne.

Entro la fine del mese di giugno dovrebbero essere consegnate le prime Alfa Romeo Giulia a coloro che per primi hanno ordinato la nuova berlina del Biscione. Ricordiamo infatti che le ordinazioni si sono aperte lo scorso 3 maggio. Questa importante novità è stata rivelata ieri da Gianluca Italia, Responsabile delle vendite per i veicoli di Fiat Chrysler Automobiles. L’importante dirigente del gruppo italo americano ha chiarito che già entro la fine del mese di giugno, che ormai è alle porte, vedremo dunque sfrecciare i primi esemplari di Alfa Romeo Giulia sulle nostre strade. Molto probabilmente il primo esemplare che ci capiterà di vedere sarà di colore ‘Rosso Alfa Romeo’, che a quanto pare risulta essere tra i colori più venduti in questa prima fase di ordinazioni.

A gonfie vele il primo ‘Porte aperte’ di Alfa Romeo Giulia

Il primo ‘Porte aperte’ di Alfa Romeo Giulia è andato a gonfie vele come dimostrano gli oltre 35 mila visitatori e i più di 8 mila test drive effettuati. Inoltre è molto probabile che questo evento possa avere un seguito, in occasione dell’arrivo in concessionaria del modello turbo diesel 2.2 da 180 cavalli con cambio automatico. Questo modello infatti il 28 e 29 maggio scorsi non era ancora disponibile nelle concessionarie del Biscione e dunque, le speranze dei fan del noto brand italiano di provare questo specifico modello per il momento sono state disattese.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: a Giugno i primi esemplari verranno consegnati.

Il 50% dei veicoli dati in permuta per l’acquisto di Alfa Romeo Giulia sono di Audi, Bmw e Mercedes

Ricordiamo anche che chi ha acquistato Alfa Romeo Giulia nel 70% dei casi ha dato la sua precedente automobile in permuta. Di questi circa il 50% hanno dato in permuta una vettura della concorrenza tedesca rappresentata da Audi, Mercedes e Bmw. In particolare tra questi la maggiore percentuale riguarda proprio veicoli targati Bmw. I dati sono stati confermati dallo stesso Gianluca Italia. Se la nuova berlina del Biscione riuscirà ad impensierire le aziende che attualmente dominano in lungo ed in largo la categoria ormai da molti anni, questo lo dirà solo il tempo.

Nel frattempo prendiamo atto che l’interesse nei confronti del Biscione, con l’arrivo di Alfa Romeo Giulia sul mercato è certamente cresciuto. Si tratta di un fatto innegabile di cui tutti gli appassionati di motori del nostro paese e non solo hanno preso atto.  Vedremo dunque quali sorprese potrà riservare il futuro prossimo della casa di Arese che punta ad un deciso rilancio delle vendite dopo anni molto difficili, caratterizzati da un crollo nelle immatricolazioni che ha pesantemente influito sui bilanci del noto marchio automobilistico milanese.