Incidenti mortali, l’alcol è la causa nel 30% dei casi

di -

Gli incidenti stradali sono sempre più spesso causati dall’alcol, che secondo quanto emerso da uno studio è la causa di incidenti mortali nel 30% dei casi. I numeri diffusi dalla Commissione Europea, riguardanti le percentuali di morti e anche le cifre complessive, sono allarmanti e attestano come questo triste fenomeno stia addirittura assumendo un pericoloso trend di crescita in Italia.

Cominciamo dal numero totale di incidenti mortali per motivi legati all’alcol, che in tutta Europa causano ben 10.000 morti ogni anno. Prendendo in considerazione soltanto l’Italia, invece, si scopre che gli incidenti stradali con conseguenze mortali, dovuti all’alcol, si attestano fra il 30 e il 35% sul totale dei morti. Il dato, è anche collegato alla diffusione sempre più ampia che sta avendo l’alcol in Italia, indipendentemente dalla fascia d’età di appartenenza: tra i ragazzini di 15 anni il 65% fa spesso uso di alcolici, dato che addirittura è presente in grossa parte anche nei bambini di 11 anni (12%) e nei 13enni (25%). Anche per questo motivo, spesso negli incidenti mortali sono coinvolte mini-car o motorini guidati da minorenni.

Per far fronte all’allarme è nato il progetto SMART della fondazione ANIA, che avrebbe come obiettivo quello di ridurre drasticamente gli incidenti mortali causati dall’alcol. Per farlo, saranno coinvolte varie autoscuole e i principali atenei italiani, dove verranno distribuiti alcoltest e documenti informativi per far capire l’entità del pericolo portato dalla guida in stato di ebbrezza.