Alfa Romeo Giulia acclamata anche all’estero

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: acclamata dalla stampa estera

I primi test drive su Alfa Romeo Giulia effettuati dai giornalisti della stampa estera negli scorsi giorni, hanno letteralmente galvanizzato i protagonisti che hanno finito per acclamare a gran voce la grande qualità complessiva che la nuova berlina del Biscione offre a chi si mette alla sua guida. Questo sia per quanto riguarda la versione Quadrifoglio, provata in pista a Balocco, sia per la versione turbo diesel, che è stata provata in strada. Tra i più entusiasti i giornalisti inglesi, francesi e tedeschi, che hanno avuto parole di elogio per le qualità della Giulia, definita da qualcuno come un’automobile davvero straordinaria. Partendo dai tedeschi che di auto dovrebbero intendersene, segnaliamo l’ottima recensione ad Alfa Romeo Giulia da parte della celebre rivista motoristica ‘Auto Motor und Sport’. Il magazine tedesco specializzato in automobili parla della nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, arrivando a definirla come una rivale credibile e di tutto rispetto della BMW M3.

L’elogio dei tedeschi per Alfa Romeo Giulia

Secondo questa rivista la Giulia è  senza dubbio una berlina sportiva facile ed intuitiva nella guida, veloce in curva e con un propulsore V6 biturbo sviluppato da Ferrari, che garantisce potenza, efficienza e grandi prestazioni. Il giudizio è ugualmente positivo anche per quello che concerne Alfa Romeo Giulia 2.2 Diesel da 180 cavalli. Questa variante della nuova autovettura del Biscione viene infatti descritta dai tedeschi  come una vettura ben fatta, che si caratterizza per un’agilità fuori dal comune , che la fa sembrare anche più compatta di quello che è realmente.  Molto lusinghiero anche il giudizio di  ‘AutoBild‘, che già in passato aveva parlato molto bene di questa vettura della quale oltre alla grande fluidità di guida apprezza molto lo stile. Per i tedeschi dunque la nuova Alfa Romeo Giulia rappresenta una sorta di vero e proprio ‘oggetto dei desideri’.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: elogio dalla stampa estera per le sue qualità

Per i francesi Alfa Romeo Giulia è meglio della Bmw Serie 3

I giudizi lusinghieri non arrivano solo dalla Germania. Difatti anche i francesi hanno molto apprezzato quello che hanno potuto vedere e provare di Alfa Romeo Giulia.  Per ‘L’Automobile Magazine’ il nuovo veicolo della casa di Arese è indubbiamente più piacevole da guidare di una BMW Serie 3, in particolare i francesi hanno apprezzato  la grande qualità dei materiali impiegati è l’assetto della vettura giudicato molto stabile e preciso con un motore turbo diesel piacevole e potente. Apprezzamenti anche dal celebre sito Turbo.fr  che ritiene la Giulia “piacevole da vedere e anche da vivere”.  Anche per i francesi la cosa che salta subito all’occhio di Alfa Romeo Giulia è il grande piacere che si prova nel guidarla in entrambe le versioni.

Dall’Inghilterra l’unica voce fuori dal coro

Infine riportiamo anche i commenti degli inglesi, che sembrano più cauti di francesi e tedeschi ma che di Alfa Romeo Giulia apprezzano tantissimo sterzo e assetto.  Autocar’ canta le lodi della Giulia Quadrifoglio per il suo stile che viene definito come a dir poco seducente. Unica voce fuori dal coro è quella del giornalista di ‘The Telegraph’ il quale afferma  di non essere rimasto particolarmente impressionato dalla nuova  Alfa Romeo Giulia, soprattutto se paragonata con alcune Alfa Romeo del passato.

 

 

 

  • don vito

    In qesto momento la Giulia e al top nel suo segmento….forse l Audi ha plastiche migliori ma questo e proprio tutto.La Giulia e il referimento di sportivita e piacere di guida.

    • Paolo Guidi

      Beh io aspetterò il porte aperte di fine mese proprio per rendermi conto di persona anche del particolare delle plastiche che in alcuni punti hanno detto essere un pochino sotto tono, ma guarda che anche sulla serie C che ho anno 2010 tutta la parte bassa dell’ abitacolo sono rigide e nessuno ha gridato allo scandalo .

    • Callisto Bonato

      Grandissimo Don vito ..scusa se mi son permesso di postare il tuo commento nel mio facebook..Grazie mille.

  • Paolo Guidi

    Beh della spocchia inglese poca importa quelli che veramente contano sono i giudizi dei tedeschi in quanto negli ultimi 20 anni sono loro ad avere dominato il mercato premium e non gli inglesi percui. ……… al contrario anche i francesi mi hanno stupito piacevolmente nel riconoscere il gran lavoro svolto sulla Giulia , la spada è tratta ……

  • umberto

    Per i tedeschi le Alfa sono sempre state oggetto di desiderio, difatti bastava essere presente al centenario per vedere quante Alfa con targa tedesca c’erano!

    • Paolo Guidi

      Ciao Umberto il Konz si starà rotolando nel dolore atroce intriso di sofferenza nel constatare come i giornalisti tedeschi stiano tessendo le lodi dello splendido lavoro fatto sulla Giulia il travaso di bile è assicurato ahahahaha!!!!!

      • umberto

        Ciao Paolo, sarà sofferente!!!….. purtroppo non ha ancora capito, come molti, che all’Alfa non servono centinaia di modelli, e migliaia di varianti! poche ma buone, come nella migliore tradizione Alfa Romeo. Il konz vive perennemente nella convinzione che tutto ciò che riguarda la fiat sia negativo, probabilmente ha dei problemi di invidia, diversamente non si spiegherebbe questo continuo accanimento!
        I tedeschi, a differenza di troppi italiani (volutamente in minuscolo visto i soggetti) sanno perfettamente la reale qualità dei loro prodotti, ma ancora di più sanno che tutte le loro auto non potranno mai competere, come fascino, contro un’Alfa Romeo ed oggi che gli è stata restituita un Alfa Romeo con caratteristiche più in linea con la tradizione Alfa Romeo non possono che esserne i primi a gioire! …. è assurdo, ma è cosi!…. noi invece siamo pieni di esterofili del c…… che rompono e non dicono la verità, perché comprano auto che si rompono come le Italiane ma non hanno l’onestà di dirlo!

        • Paolo Guidi

          Ciao Umberto condivido pienamente il tuo ragionamento è verissimo quando noi italiani esterofili nascondiamo le magagne delle auto straniere che compriamo.quasi fosse disonorevole ammettere che anche loro spesso sono infarcite di difetti e a volte gravi . Però se per caso succede ad un nostro marchio allora apriti cielo facciamo interrogazioni parlamentari e si grida allo scandalo questo è miopia becera da quattro soldi e niente più . Io stesso che possiedo una Mercedes ti posso garantire che non è esente da difetti e che da una MERCEDES sia lecito aspettarsi una qualità migliore di quella che in concessionaria ti spacciano al momento della vemdita pagandola peraltro diverse migliaia di € in più rispetto ad altri marchi . Chiedi a chi è al terzo giro di cambio DSG della Volkswagen o ha chi in passato su serie 3 BMW in 80000 km ha cambiato 3 turbine , guarda di esempi c’è né sono da stare qui a discuterne per ore ma alla fine loro li scuserebbero in ogni caso dicendo massi può capitare anche a lor signori di avere un abbaglio o di scivolare sulla chiazza d’olio RIDICOLI !!!!!

          • umberto

            le macchine sono tutte buone e tutte difettose, se becchi quella sbagliata i problemi ci saranno. Dopodiché è indubbio che fino a qualche anno fa la qualità dei prodotti esteri era migliore a livello di materiali ed assemblaggio, mentre erano più scadenti come motori e struttura, pertanto uno faceva una scelta in base alle esigenze. Oggi a livello di assemblaggio questa differenza è praticamente annullata, mentre i motori Italiani rimangono sempre i migliori.

            • Paolo Guidi

              Verissimo e io penso di essere l’esempio