Alfa Romeo: Marchionne annuncia il terzo modello nel 2017

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: arrivano minacce dal governo tedesco per lo scandalo emissioni

Sergio Marchionne scatenato oggi a Balocco, il numero uno di Fca, nel giorno dei test drive dei giornalisti, annuncia un’altra importante novità per Alfa Romeo. La gloriosa casa automobilistica del Biscione si prepara dopo Alfa Romeo Giulia e Stelvio ad accogliere nei prossimi anni un’altra novità. Il Ceo di Fca ha infatti detto che il terzo modello del nuovo corso, che rilancerà la casa di Arese nel firmamento mondiale del settore auto, arriverà entro la fine del 2017. Il boss del gruppo italo americano presieduto da John Elkann non ha però voluto rivelare a quale modello si è voluto riferire. Unica cosa chiarita è che questo nuovo modello non sarà la tanto chiaccherata ammiraglia, questa infatti arriverà ancora più avanti. Ovviamente le parole di Marchionne quest’oggi hanno fatto molto discutere i giornalisti presenti, i quali si chiedono quale possa essere il terzo modello che vedremo uscire dagli stabilimenti italiani del Biscione.

Il terzo modello di Alfa Romeo sarà prodotto nel 2017  sempre a Cassino

Anche questo modello tra l’altro, è stato chiarito dal numero uno di Fca, che verrà prodotto sempre presso lo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino, che dunque in maniera sempre più evidente rappresenterà il vero fulcro per il rilancio del Biscione nel mondo dei motori. Confermato anche l’arrivo di Alfa Romeo Stelvio per la fine di quest’anno. La sua presentazione dovrebbe avvenire in ottobre a Parigi o al massimo in novembre a Los Angeles, ieri il nuovo Suv è stato pizzicato nei pressi del circuito del Nurburgring in una versione muletto molto camuffata, che probabilmente presto potrebbe effettuate i primi test nel celebre circuito.

Sergio Marchionne Alfa Romeo
Sergio Marchionne; terzo modello di Alfa Romeo nel 2017

L’elogio di Alfa Romeo Giulia

Sergio Marchionne oggi a Balocco in occasione dei test drive della stampa italiana ed estera con Alfa Romeo Giulia, ha pure trovato il tempo per affermare che nel rilancio del Biscione potrebbero avere un ruolo importante anche gli stabilimenti di Pomigliano D’arco, dove al momento viene prodotta la Fiat Panda, alla quale in futuro potrebbe essere affiancato un veicolo del Biscione, forse la nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta e  anche Mirafiori, dove a quanto pare potrebbero essere realizzate ammiraglia e Suv di grandi dimensioni. Oggi Marchionne ha pure definito la Giulia come la vettura migliore che sia stata realizzata negli ultimi 12 anni. Nelle prossime settimane si attendono dettagli su quale potrebbe essere questo nuovo modello che vedremo per la fine del 2017, cosi come confermato dal Ceo.

 

 
  • Muoversi

  • Giulietta?

  • don vito

    Big SUV…per America

  • Il nabbo di turno

    La giulietta nel 2018 avrà bisogno di una erede, questo restyling è ben poca roba…

  • Francesco Verzillo

    Le ultime nate in cada Alfa Romeo confermano il continuo declino di un grande mito italiano. Da mezze Fiat siamo passati a mezze BMW. Le versioni “normali” della cosiddetta Giulia (a metà tra un’Audi e una BMW apounto ) hanno allontanato per sempre l’Alfa dal novero delle auto vanto dell’industria italiana.
    Quando rivedremo un motore come il v6 di Giuseppe Busso? Mai. Il cambio sull’asse posteriore? Mah!!!!!