Alfa Romeo Giulia: il ‘parto difficile’ di Sergio Marchionne

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia: ieri Sergio Marchionne l'ha definita 'un parto difficile'

Alfa Romeo Giulia sempre al centro dei pensieri dei vertici di Fca. Ieri a Torino si è svolto un importante evento per il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Infatti davanti ai vertici del colosso automobilistico ed in primis all’amministratore delegato Sergio Marchionne, è avvenuta la presentazione ufficiale delle nuove Fiat Tipo 5 porte e Station Wagon, due automobili definite dal Ceo di Fca di importanza fondamentale. Ma a margine della presentazione dei due nuovi veicoli, c’è stato tempo per parlare anche di Alfa Romeo Giulia. Questo del resto è l’argomento caldo di questo momento nel mondo dei motori, dopo che negli scorsi giorni sono stati finalmente ufficializzati i prezzi di listino della nuova berlina di segmento ‘D’, che sbarcherà sul mercato con prezzi che partiranno da 35.500 euro. 

Leggi anche:Alfa Romeo Giulia: ecco il listino prezzi ufficiale 2016

Sergio Marchionne ha voluto ancora una volta manifestare tutta l’importanza che l’arrivo in concessionaria di questa vettura ricopre per il rilancio in grande stile di Alfa Romeo, considerato dal ceo di Fca come il primo obiettivo del suo gruppo per quello che concerne i prossimi anni. Di Alfa Romeo Giulia, il numero uno ha detto che il suo arrivo è stato ‘un parto molto difficile’. Dunque l’amministratore delegato non ha voluto nascondere le difficoltà che hanno accompagnato la realizzazione di questa berlina, che infatti si è fatta attendere molto dai numerosi fan ‘alfisti’, che finalmente da oggi 3 maggio possono ordinare la nuova vettura in tutte le concessionarie italiane del Biscione.

Sergio Marchionne parla di Alfa Romeo Giulia
Il Ceo di Fiat Chrysler ieri a Torino a margine della presentazione di Fiat Tipo 5 porte e Station Wagon parla anche di Alfa Romeo Giulia, definendola un parto difficile

Alla presentazione di Alfa Romeo Giulia presente anche il Premier Matteo Renzi

Il Ceo di Fiat Chrysler però ha anche detto che ‘Alfa Romeo Giulia è un’automobile eccezionale, l’orgoglio italiano’. Insomma parole entusiastiche, che fanno capire in maniera piuttosto evidente come anche Marchionne creda molto in questo progetto che nei prossimi mesi, così come si augurano anche i tifosi, possa rappresentare un vero e proprio boom per la gloriosa casa automobilistica del Biscione. A Torino il Boss di Fca ha pure detto che il prossimo 5 maggio a Modena si svolgerà la presentazione ufficiale della nuova Alfa Romeo Giulia. Si tratterà di una presentazione in ‘pompa magna’, alla quale prenderà parte anche il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, grande amico di Marchionne, con il quale più volte in passato ha mostrato un certo feeling.

L’amministratore delegato infine afferma anche che Alfa Romeo Giulia sarà il primo veicolo Alfa Romeo ad essere venduto in Cina nel 2017. Quello del resto è un mercato considerato fondamentale per il raggiungimento delle 400 mila immatricolazioni annue che secondo i vertici del gruppo italo americano la casa di Arese dovrebbe poter raggiungere entro la fine del 2018. Questo avverrà grazie soprattutto ai primi nuovi veicoli che sbarcheranno dagli stabilimenti italiani di Fca, con in testa la Giulia e Alfa Romeo Stelvio. A proposito degli Stabilimenti Fca in Italia, sempre nel corso della medesima intervista Marchionne ha promesso la piena occupazione entro il 2018 per tutti gli stabilimenti italiani del suo gruppo.

  • Rodolphe Noyelle

  • paomirtillo88

    E’ la volta buona 🙂