Alfa Romeo Giulia: il 3 maggio partono gli ordini

Martedì 3 maggio 2016 partiranno gli ordini per acquistare la nuova Alfa Romeo Giulia, questo avviene dopo che nelle scorse ore è stato finalmente reso noto il listino prezzi ufficiale della nuova berlina del Biscione

Alfa Romeo Giulia: dopo il listino ufficiale il 3 maggio si aprono gli ordini
Il prossimo 3 maggio si aprono le ordinazioni di Alfa Romeo Giulia, cresce l'attesa tra i fan (foto Luigi Mandracchia)

Tra poco meno di 48 ore partiranno le ordinazioni per acquistare la nuova Alfa Romeo Giulia. La nuova vettura del Biscione è indubbiamente l’automobile più attesa di questo 2016. Nelle scorse ore la pubblicazione sul web del nuovo listino prezzi ufficiale ha fatto molto rumore nel mondo dei motori ed in particolare tra i numerosi appassionati ‘alfisti’, che attendevano con ansia di sapere i prezzi di questa berlina. Come ormai sappiamo, i prezzi per acquistare la nuova Giulia partiranno da 35.500 euro per la versione 2.2 turbodiesel da 150 cavalli con allestimento ‘Giulia’. Confermato il prezzo della versione sportiva Quadrifoglio, che partirà da euro 79.000. Per sapere invece il costo delle versioni a benzina occorrerà aspettare molto probabilmente il prossimo mese di settembre, quando la gamma del nuovo veicolo della casa automobilistica di Arese dovrebbe finalmente completarsi.

Finalmente a breve Alfa Romeo Giulia sbarcherà sul mercato
Alfa Romeo Giulia il 3 maggio si aprono gli ordini (foto Luigi Mandracchia)

Si attendono novità sul configuratore online di Alfa Romeo Giulia

Sono in tanti a domandarsi quando si potrà finalmente usufruire del configuratore online della nuova Alfa Romeo Giulia. Al momento non siamo in grado di rispondere con certezza a questa domanda, tuttavia sono in molti a pensare, tra gli addetti ai lavori, che questo possa arrivare nel momento in cui si apriranno le ordinazioni il prossimo 3 maggio, cosi come riporta nelle ultime ore anche la pagina Facebook ‘Alfa Romeo Project 952’. Qualcun altro invece ipotizza che al massimo si dovrà aspettare i prossimi 9 e 10 maggio, giorni in cui alla stampa italiana ed estera sarà consentito testare la nuova Alfa Romeo Giulia nelle versioni Quadrifoglio e turbodiesel. I test drive verranno effettuati nella pista interna al Motor Village di Arese. Lo sbarco definitivo della nuova berlina di fascia ‘D’ in concessionaria dovrebbe avvenire a fine maggio con il primo ‘Porte aperte’.

Saranno 5 gli allestimenti con cui Alfa Romeo Giulia si presenterà sul mercato

Ricordiamo infine che Alfa Romeo Giulia si presenterà sul mercato in cinque differenti allestimenti: Giulia, Giulia Super, Business, Business Sport e Quadrifoglio. Per quanto riguarda invece le motorizzazioni, sono presenti nella gamma del nuovo veicolo del Biscione un propulsore 2.2 Turbodiesel da 150 e 180 CV ed un 2.9 V9 Biturbo benzina da 510 CV pensato appositamente per la versione Quadrifoglio. Ribadiamo invece che  il turbo benzina da 2.0 litri e 200 CV per il momento non è ancora presente nel listino e molto probabilmente verrà aggiunto in seguito nella seconda parte del 2016. Molto probabilmente questo aggiornamento di listino verrà effettuato a partire dal prossimo mese di settembre, periodo in cui finalmente si conosceranno i prezzi anche di questa versione molto attesa della Giulia.

Oltre ai cinque allestimenti di base, nel primo periodo di vendite di Alfa Romeo Giulia sarà presente anche una sesta versione, la ‘First Edition’, che sarà proposta in due diverse varianti: una sarà con allestimento di tipo più dinamico, l’altra sarà più votata a chi cerca il massimo del comfort. Infine ricordiamo anche che la dotazione di serie su tutte le vetture della gamma prevede la presenza di: Forward Collision Warning con Autonomous Emergency Brake e riconoscimento pedone, Integrated Brake System, Lane Departure Warning e Cruise control. Presenti inoltre anche cerchi in lega da 16 pollici, clima bi-zona, Alfa DNA e Alfa Connect 6,5 pollici.

  • Hiciba92

    Ci siamo!!

  • Il gelataio

    Cerchi da 16 e infotainment da 6,5 pollici… certo ci voleva lo zampino di qualche pirla a rovinare l’immagine!
    Partire con i cerchi da 17 e infotainment in taglia unica (grande) sarebbe costato nulla ad Alfa ed avrebbe contribuito ad un’immagine premium della vettura.

  • Clauder

    Certo che i cerchi da 16″ su una macchina del genere non si possono proprio vedere. Chi sarà stato il genio?