L’annuncio da parte di FCA di interrompere la produzione di vetture Maserati (GranTurismo e GranCabrio) nello stabilimento di Modena a fine 2016 ha creato tante polemiche e discussioni anche in considerazione della possibile perdita di posti di lavoro sia in FCA che in tante aziende dell’indotto. In attesa del prossimo mese di luglio, quando ci sarà l’incontro decisivo tra FCA stessa e i rappresentati sindacati, nelle ultime ore il Presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha annunciato che ad inizio maggio, a Roma, il premier Renzi incontrerà personalmente Sergio Marchionne, l’amministratore delegato di FCA che in diverse occasioni ha espresso il suo apprezzamento alle politiche del presidente del consiglio. Ecco quanto dichiarato da Bonaccini: “Credo che l’incontro dimostri la determinazione con cui Renzi e io stesso stiamo seguendo la questione. Non mi piace mai promettere, il lavoro è in itinere e speriamo di poter ottenere un risultato che sarebbe credo in linea con quella che è la tradizione, la storia e la qualità della Motor Valley”

 FCA, dopo aver annunciato la fine della produzione a Modena per Maserati, non ha rilasciato ulteriori dettagli in merito ai piani futuri per lo stabilimento che, ricordiamo, continuerà a lavorare a regime ridotto nel 2017 con la produzione dell’Alfa Romeo 4C e della 4C Spider. Le ipotesi sul tavolo sono numerose. Negli ultimi giorni, alcuni rumors evidenziano la possibilità che a Modena entri in produzione la nuova Maserati Alfieri, la versione di serie della bellissima concept car presentata per celebrare i 100 anni del marchio nel 2014. In futuro, inoltre, a Modena dovrebbero essere realizzate anche due vetture di casa Alfa Romeo, una nuova spider ed una nuova coupé che, come le due 4C, arriveranno sul mercato con volumi di produzione decisamente ridotti.

Ricordiamo che il sito di produzione di Modena, come confermato a più riprese da Marchionne stesso, non è in grado di garantire volumi di produzione elevati ed è quindi vincolato alla produzione di vetture di nicchia, dal marcato carattere premium, che soltanto Alfa Romeo e Maserati presenteranno in gamma in futuro. Nel corso dei prossimi mesi, il futuro dell’impianto modenese sarà sicuramente più chiaro ma già nel corso dei prossimi giorni, dopo l’incontro tra Renzi e Marchionne, potrebbero emergere le prime informazioni sulle future vetture che saranno realizzate a Modena. Continuate, quindi, a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per tutte le novità.