,

Alfa Romeo Giulia, arrivano i primi pareri da chi l’ha guidata

In questi giorni, alcuni esemplari definitivi di Alfa Romeo Giulia hanno fatto il loro debutto “ufficioso” in alcune concessionarie del marchio Alfa Romeo, in particolare al Motor Village di Arese, tanto che in queste in rete abbondano foto e brevi video della berlina in azione. Come noto, Alfa Romeo non ha ancora avviato formalmente la commercializzazione della sua Giulia che è ancora in attesa della pubblicazione del listino prezzi ufficiale.

Gli insiders di Alfa Romeo Project 952 hanno raccolto alcune testimonianze relative ai primi test drive eseguiti con la Giulia Quadrifoglio, la versione super sportiva che rappresenta il top della gamma della berlina, e con la Giulia in versione entry level con motore 2.2 turbodiesel da 150 CV. I giudizi sono, chiaramente, entusiastici con una guidabilità che viene definita “straordinaria” soprattutto in considerazione della presenza di un sistema di trazione posteriore. A stupire è anche la fluidità del 2.2 turbodiesel che rappresenta, per l’Europa, l’unità commercialmente più importante.

Alfa Romeo Giulia (2)

La versione base con motore turbodiesel presenta, inoltre, un “assetto più morbido” rispetto alla Giulia Quadrifoglio, il cui spazio di frenata viene giudicato “impressionante”, mentre lo sterzo si mostra diretto su entrambi i modelli. Pareri molto positivi anche per il nuovo cambio automatico ad otto rapporti con palette mentre il manuale a sei marce, che troviamo sulla turbodiesel, “ha innesti diretti ma non ha il confort dell’automatico”.

Oramai, l’attesa per l’effettivo debutto della Giulia è alle stelle. La berlina, stando alle più recenti indiscrezioni, dovrebbe essere pronta per la fase di commercializzazione a partire dalla seconda settimana di maggio in concomitanza con l’avvio dei test per la stampa (fissati per il 10 di maggio). Nel corso dei prossimi giorni, quindi, Alfa Romeo potrebbe, finalmente, pubblicare il listino prezzi definitivo della sua berlina con tutti i dettagli relativi a prezzi, dotazione di serie dei vari allestimenti ed optional disponibili.

Per quanto riguarda le prime consegne, le varianti turbodiesel della Giulia (ovvero i modelli da 150 e 180 CV) dovrebbero essere pronti per la seconda parte del mese di maggio. Tempistiche simili anche per la Giulia Quadrifoglio mentre per chi sceglierà la versione base benzina, con motore 2.0 da 200 CV, potrebbe essere necessario attendere sino al mese di giugno. Continuate, quindi, a seguirci con attenzione anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti legati al debutto sul mercato italiano della nuova Alfa Romeo Giulia.

Lascia un commento

Loading…

Fiat potrebbe aver barato sulle emissioni diesel

Fiat potrebbe aver barato sulle emissioni diesel?

Abarth 124 Spider: Partono gli ordini in Italia, prezzi da 40 mila Euro