Marchionne punterà sulle auto elettriche se la Tesla Model 3 avrà successo

di -

Sino ad oggi, FCA ed, in particolare, l’amministratore delegato del gruppo Sergio Marchionne non hanno mai mostrato un particolare interesse per il mercato delle auto elettriche tanto che il progetto della 500E, versione a zero emissioni della 500, è stato realizzato, in perdita, solo per rispettare le leggi di alcuni stati americani che impongono la presenza di un’auto elettrica in gamma. Le motivazioni sono semplici. Al momento, le auto elettriche non garantiscono introiti finanziari sufficienti per giustificare grandi investimenti.

Nonostante ciò, Marchionne guarda con interesse al progetto della Tesla Model 3, l’ultimo modello presentato dall’azienda del CEO Elon Musk che, a differenza dei precedenti, si caratterizza per un prezzo più contenuto (si parte da circa 35 mila dollari) e potrebbe diventare il primo reale successo economico della casa costruttrice americana. Ecco quanto dichiarato da Marchionne in merito all’interesse verso la Tesla Model 3: “Elon Musk ha la possibilità di dimostrare che un auto del genere, a quel prezzo può essere vantaggiosa, non ho vergogna a dirlo. Se l’esperimento dovesse funzionare, lo porterò sul mercato aggiungendo il design italiano”

tesla model 3

Sulla scia del successo della Model 3 di Tesla, Marchionne potrebbe dare il via a nuovi investimenti per FCA nel mercato dell’auto elettrica con una serie di progetti in grado di trasformarsi in successi finanziari per il gruppo. Come noto, FCA ha già da tempo avviato il progetto di sviluppo di una gamma di veicoli ibridi con la presentazione ad inizio anno della Chrysler Pacifica, la monovolume destinata al mercato USA che rappresenta la prima vettura ibrida di FCA. Nei prossimi anni, i progetti ibridi sono numerosi. FCA ha già confermato l’arrivo di motorizzazioni ibride su tutta la gamma Maserati ed, in particolare, sul nuovo SUV Maserati Levante che sarà il primo veicolo ibrido che FCA commercializzerà in Europa. In futuro, entro il 2020, l’ibrido sarà presente anche all’interno della gamma Alfa Romeo ed, in particolare, sui SUV di fascia alta previsti dal piano industriale.

Per il momento, quindi, FCA continuerà a valutare la risposta del mercato ai progetti a zero emissioni ed, in particolare, alla Tesla Model 3 portando però avanti lo sviluppo della gamma di vetture ibrida. Tra qualche anno, Marchionne potrebbe, finalmente, decidere di investire, in modo consistente, nel segmento delle auto elettriche. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

  • alwaysready

    Credo sia arrivato il momento di parlare meno e ottenere risultati

    • beppedelp

      Dove sei stato tu quando hanno annunciato i record di vendita mese dopo mese?

  • alwaysready

    I record di vendita della Jeep! Non penso che si possano chiamare records quelli delle altre marche. Il mio punto comunque e’ il continuare a dare informazioni che vengono purtroppo presto smentite dai fatti. Maserati a 50k vendite? 400k Alfa Romeo entro il 2017? Alfa Romeo in F1?” Lancio” Giulia? Investimenti su vetture ibride ed elettriche? Dov’e’ la rete di vendita ed assistenziale specie all’estero? Spero tanto di sbagliarmi ma dal 1969 al 2004 ho lavorato nell’industria auto in UK ed ho visto le marche italiane, con l’esclusione della Ferrari, perdere sempre piu’ quota di mercato. Ripeto: facciamo parlare i fatti, quando questi avverranno. E ripeto ancora che spero tanto di sbagliarmi e mi auguro che il Rinascimento Alfa Romeo e Maserati avvenga in realta’