,

Alfa Romeo Giulia: Debutto rimandato al 10 maggio?

Il mancato debutto dell’Alfa Romeo Giulia dello scorso fine settimana ha destato non poche polemiche. Alfa Romeo aveva, infatti, annunciato pubblicamente che dal 15 aprile la nuova berlina sarebbe stata ordinabile in concessionaria e, quindi, sarebbero stati diffusi i prezzi ufficiali ed i dettagli completi dei vari allestimenti. Quest’ulteriore ritardo, non accompagnato al momento da dichiarazioni ufficiali di Alfa Romeo, sta creando molta incertezza visto e considerato l’enorme interesse intorno al progetto Giulia.

In queste ore, sono emerse nuove informazioni in merito alla data effettiva del debutto sul mercato della nuova Alfa Romeo Giulia. Il prossimo 10 maggio, giorno in cui la stampa inizierà i test sulla berlina, potrebbe, infatti, essere il giorno giusto per la pubblicazione dei listini e l’avvio della fase di ordini. La data viene confermata sia da fonti stampa (le prove sia per la stampa internazionale sono già state confermate) che dagli insiders di Alfa Romeo Project 952. Per il momento, purtroppo, da Alfa Romeo non arriva ancora una conferma.

Alfa Romeo Giulia (1)

Il ritardo della Giulia, soprattutto in considerazione della totale assenza di comunicazione da parte del marchio italiano, rappresenta una brusca frenata per l’avvio del piano di rilancio effettivo del marchio. Alfisti ed appassionati del mondo dei motori attendono oramai da diversi mesi il lancio commerciale dell’Alfa Romeo Giulia che può essere considerata, senza alcun dubbio, come la principale novità del 2016 per il mondo delle quattro ruote.

Ricordiamo che la nuova Giulia sarà commercializzata, in Europa, con tre differenti motorizzazioni, due benzina ed un diesel. La gamma benzina comprende il 2.0 Turbo da 200 CV (disponibile solo con cambio automatico a 8 rapporti) ed il 2.9 V6 Biturbo da 510 CV (disponibile solo per la Giulia Quadrifoglio) mentre la gamma diesel presenta il motore 2.2 Turbodiesel disponibile in due versioni (150 e 180 CV). Tutti i motori potranno contare sulla trazione posteriore. Il listino della Giulia prevede, inoltre, tre allestimenti (Giulia, Giulia Super e Giulia Quadrifoglio) e alcuni pack aggiuntivi che contribuiranno a personalizzare i contenuti della berlina. Per il momento, quindi, non ci resta che attendere il rilascio di nuove informazioni da parte di Alfa Romeo in merito all’effettivo avvio degli ordini per la nuova Giulia. Continuate a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti su questa contorta questione.

Lascia un commento

Loading…