Mercato usato febbraio in crescita

Mercato auto, usato vola

Il mese di febbraio si chiude positivamente per il mercato dell’usato, non soltanto per le auto ma anche per i motocicli. Lo scorso mese i passaggi di proprietà delle vetture, al netto dei trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa di successiva rivendita all’utente finale, sono cresciuti del 14,3 per cento rispetto allo stesso mese del 2015. Ecco a seguire tutti i dettagli.

Vendite usato

I dati sono stati pubblicati  dall‘Automobile Club d’Italia sui dati del Pra, disponibili sul portale www.aci.it.

Dal rapporto si evince che per ogni 100 vetture nuove, ne sono state commercializzate 163 usate nel mese di febbraio e complessivamente 161 nei primi due mesi dell’anno.

Da segnalare anche il forte incremento dei passaggi di proprietà dei motocicli che sono aumentati del 26,3 per cento rispetto allo stesso mese del 2015.

Complessivamente nei primi due mesi del 2016 le vendite di autovetture sono cresciute del 7,8 per cento, i motocicli hanno registrato un incremento del 15,4 per cento e tutti i veicoli un rialzo dell’8 per cento.

Radiazioni autovetture febbraio 2016

Risultato positivo anche per le radiazioni di autovetture, in crescita del 12,1 per cento rispetto al mese di febbraio dello scorso anno.

Aumentano le radiazioni dei motocicli, sempre a febbraio 2016, in rialzo del 18 per cento sullo stesso periodo del 2015.

Nei primi due mesi del 2016  è stata registrata una crescita del 4,4 per cento per le autovetture, del 9,4 per cento per i motocicli e del 4,2 per cento per tutti i veicoli.

Il tasso unitario di sostituzione lo scorso mese di febbraio, è stato pari a 0,78 (ovvero per ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 78) ed a 0,81 nei primi due mesi del 2016.

Per maggiori informazioni e curiosità sul mercato usato consigliamo di consultare i dati riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”,  elaborazione realizzata dall’Automobile Club d’Italia sulla base dei dati del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e consultabile al seguente indirizzo internet: www.aci.it.