Dopo le ultime news in merito al debutto del prossimo 24 febbraio, la nuova Alfa Romeo Giulietta restyling torna a far parlare di sé in attesa della sua prima apparizione internazionale programmata per il Salone dell’auto di Ginevra 2016. La nuova evoluzione, l’ultima prima della fine della carriera e l’arrivo della nuova generazione, dell’Alfa Romeo Giulietta si caratterizzerà per un leggero facelift alla carrozzeria, in particolar modo al frontale, e qualche novità all’interno dell’abitacolo. La gamma della segmento C di casa Alfa Romeo, che potrebbe essere svelata online il 17 febbraio, sarà però rivista sensibilmente, con un nuovo listino che comprenderà tre differenti allestimenti e quattro motorizzazioni, tutte omologate Euro 6. Il prezzo di vendita dovrebbe partire da 22.500 Euro. 

Alfa Romeo Giulietta restyling: I motori benzina

Stando a quanto emerso nelle ultime ore, la gamma della nuova Alfa Romeo Giulietta restyling dovrebbe presentare un motore turbo benzina da 1.4 litri declinato in tre differenti step di potenza (120 CV, 150 CV e 170 CV). Ricordiamo che, al momento, la Giulietta è disponibile, in versione benzina, soltanto in due versioni con un motore 1.4 litri turbo da 105 e 120 CV. In listino troverà spazio anche l’immancabile 1.4 TB da 120 CV con alimentazione a GPL. 

La versione top di gamma della nuova Alfa Romeo Giulietta restyling monterà, invece, il ben noto quattro cilindri da 1.75 turbo benzina da 240 CV che sino a poche settimane fa era installato sotto al cofano della Giulietta Quadrifoglio Verde, ora non più in produzione. Il cambio Alfa TCT a doppia frizione sarà proposto, nella dotazione di serie, per le varianti da 170 e da 240 CV della nuova Giulietta benzina.

Alfa Romeo Giulietta restyling: I motori turbodiesel

Per quanto riguarda le versioni turbodiesel, la nuova Giulietta restyling dovrebbe poter contare sui motori 1.6 jTDM, disponibile unicamente nella versione da 120 CV, e 2.0 jTDM, disponibile nelle varianti da 150 CV e 175 CV. Quest’ultima variante potrà contare, di serie, anche sul cambio automatico Alfa TCT che verrà proposto come optional sul modello da 120 CV.

Alfa Romeo Giulietta restyling: Prezzi ed allestimenti

La nuova evoluzione della Giulietta dovrebbe poter contare su tre differenti allestimenti: base, Super e Veloce. La versione base della nuova Giulietta presenterà il volante multifunzionale in pelle, il sistema Start&Stop, gli specchietti laterali riscaldabili, il divano posteriore frazionato e l’impianto multimediale Uconnect 5 con Bluetooth e Uconnect Live.

L’allestimento Super integrerà la dotazione di serie con l’aggiunta del clima bizona, dei nuovi cerchi in lega da 17 pollici e dello spoiler posteriore. L’allestimento prevede anche il regolatore di velocità, i fendinebbia e le calotte degli specchietti laterali satinate.

La nuova Giulietta Veloce, dotata unicamente del motore 1.75 TB da 240 CV, invece, andrà a sostituire la Giulietta Quadrifoglio Verde proponendo una dotazione di serie molto ricca che includerà i cerchi in lega da 18 pollici, l’assetto sportivo, la soglia d’accesso in alluminio ed un nuovo impianto frenante maggiorato. All’interno dell’abitacolo troveremo, inoltre, i sedili sportivi, realizzati in pelle e Alcantara). La dotazione dell’allestimento Veloce presenta anche i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. La gamma della nuova Giulietta restyling si arricchirà, rispetto al modello attualmente in commercio, con diversi optional ulteriori, nuovi cerchi in lega, dal design inedito e nuove colorazioni per la carrozzeria. In aggiunta a ciò troveremo anche due pacchetti di personalizzazione ulteriori (Visibility e Comfort).

Per quanto riguarda il listino prezzi, la nuova Alfa Romeo Giulietta arriverà in Italia, già dal mese di marzo, con un prezzo di partenza, per la gamma turbo benzina, pari a 22.000 Euro. La gamma turbodiesel, invece, partirà da 24.800 Euro. La versione GPL della Giulietta costerà 24.800 Euro mentre la Giulietta Veloce partirà da 34.900 Euro. Rispetto all’allestimento base, la versione Super costerà circa 1.500 Euro in più. Il cambio TCT, come optional, presenta un sovrapprezzo di 1.900 Euro.

Nel corso delle prossime settimane, Alfa Romeo, in concomitanza con la presentazione della vettura, dovrebbe confermare queste informazioni relative alla gamma futura della Giulietta restyling che, come detto anche in precedenza, dovrebbe essere pronta per sbarcare sul mercato delle quattro ruote italiano già entro la fine del mese di marzo. In occasione del lancio, Alfa Romeo potrebbe dar vita ad una serie di promozioni speciali che potrebbero facilitare la diffusione della vettura. Continuate a seguire ClubAlfa.it per tutte le novità legate alla nuova Giulietta restyling.

  • Dovrebbero farla anche per neopatentati dopo farebbe il boom secondo me perché sarebbe una macchina richiestissima

    • Per i neopatentati c’è la MiTo. Fare una Giulietta da 75 cavalli non avrebbe senso, anche perché dopo un anno, il neopatentato può guidare auto più potenti.

    • La mito non possono perché supera la legge peso potenza….tutti i neopatentati cercano un alfa romeo se la fanno accontentano anche quelli che la vogliono utilitaria a basso consumo secondo me dovrebbero farla

  • Attenti arriva forza nuova di Giulietta potenza e prestazioni da mozzafiato alfa

  • Dovevano proporre il metano al posto del gpl… La concorrenza offre metano … Peccato

  • Trazione posteriore?