,

Alfa Romeo Giulia, ancora nessuna conferma sul fallimento dei crash test

La notizia del presunto fallimento di alcun crash test da parte dell’Alfa Romeo Giulia è diventata, rapidamente, la notizia da prima pagina per il mondo delle quattro ruote. Il ritardo, di circa sei mesi, nell’arrivo sul mercato della nuova berlina, stando a quanto riportato ieri da Automotive News Europa, sarebbe infatti legato al fallimento da parte della Giulia di diversi crash test ed alla successiva riprogettazione di alcuni componenti tecnici che avrebbe richiesto un prolungamento dei lavori di sviluppo e, naturalmente, nuovi test. Al momento, a distanza di più di 24 ore dall’uscita di queste indiscrezioni, di enorme rilevanza considerando l’importanza del progetto Giulia, che fungerà da base anche per il primo SUV di casa Alfa Romeo in arrivo tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, non sono ancora emerse nuove conferme.

Alfa Romeo ed FCA non hanno commentato la notizia così come non sono arrivate ulteriori conferme da parte di altre fonti oltre a quelle riportate da Automotive News Europa che, ricordiamo, cita alcuni fornitori di Alfa Romeo. E’ chiaro, quindi, che per il momento non vi sono ulteriori sviluppi su questa situazione. Alfa Romeo, considerando l’assenza di dichiarazioni ufficiali, si prepara alla presentazione della gamma completa della sua nuova Alfa Romeo Giulia che, ricordiamo, sarà presente, accanto alla Giulia Quadrifoglio, al Salone di Ginevra 2016 al via il prossimo 3 di marzo per poi arrivare sul mercato, stando alle ultime notizie ufficiali, nel corso della prossima primavera.

Nel caso in cui la notizia del fallimento dei crash test venisse confermata sarebbe da valutare anche l’effettivo stato dei lavori di riprogettazione ed adeguamento tecnico del progetto Alfa Romeo Giulia. Le incognite sul tavolo sono tantissime e, oltre a voci di corridoio, per il momento non abbiamo alcuna certezza da sottoporvi. Tra meno di un mese, Alfa Romeo presenterà la gamma completa della sua berlina e rivelerà tutti i dettagli ufficiali sulla sua commercializzazione. Sino ad allora, in assenza di notizie ufficiali, non possiamo che continuare a seguire la situazione con la consapevolezza che sarà molto difficile distinguere tra un’indiscrezione corretta ed una falsa. Continuate, quindi, a seguirci anche nel corso delle prossime ore e dei prossimi giorni per ricevere tutti gli aggiornamenti legati al futuro dell’Alfa Romeo Giulia, un progetto fondamentale per il futuro di Alfa Romeo che non può certo permettersi una falsa partenza nel suo piano di crescita futura.

AGGIORNAMENTO: Un portavoce di Alfa Romeo USA contattato dal magazine Road & Track ha smentito categoricamente la notizia confermando l’arrivo sul mercato nordamericano della Giulia Quadrifoglio per la fine del secondo quadrimestre del 2016 (luglio-agosto). La versione base arriverà sul mercato nei mesi successivi. Attendiamo una conferma anche da Alfa Romeo Italia.

Lascia un commento

Loading…