Alfa Romeo Giulia fallisce i crash test, ecco il motivo del rinvio

alfa romeo giulia crash test

Il ritardo di Alfa Romeo Giulia spazientisce tutti gli appassionati ma alla base dello slittamento ci sarebbero motivi piuttosto seri: falliti i crash test. Almeno è quanto sostiene l’accreditato Automotive News Europe.

Alfa Romeo Giulia ritardi

Lo scorso mese di giugno tutti gli alfisti erano tornati nuovamente fieri di poter mostrare al mondo la nuova creatura del Biscione, l’attesissima Alfa Romeo Giulia.

Purtroppo con il trascorrere dei mesi, il ritardo sull’avvio della produzione diventava sempre più “insopportabile” per tutti, appassionati ed addetti ai lavori.

La nuova Alfa Romeo Giulia, l’auto che avrebbe dovuto segnare la rinascita del brand italiano dopo periodi bui, sarebbe circa sei mesi indietro alla tabella di marcia inizialmente programmata dai vertici del Biscione.

Le indiscrezioni che stanno circolando da qualche ora sarebbero “eclatanti” ma purtroppo in negativo. È quanto riportato da Automotive News Europe che, in un articolo dedicato alla Ferrari, ha menzionato la nuova Alfa Romeo Giulia. La berlina sarebbe in netto ritardo a seguito di un fallimento totale nei crash test.

Una serie di problemi registrati sia al frontale, sulle fiancate e al posteriore.

Alfa Romeo Giulia fallisce i crash test: bufala o realtà?

Automotive News ha sottolineato che la notizia è stata appresa direttamente da uno dei fornitori di Alfa Romeo.

Secondo il magazine, il ritardo nella produzione, dopo il fallimento nei crash test, è dovuto ad una serie di modifiche che sono state apportate alla vettura a livello ingegneristico.

Naturalmente meglio prendere questa indiscrezione con la dovuta cautela.

Al momento occorre sottolineare che non si è avuta alcuna conferma ufficiale da parte dei vertici di Alfa Romeo e dunque non si riscontrano elementi concreti su quanto riportato da Automotive News Europe.

Non ci resta che attendere ulteriori news al riguardo.

  • Praticamente hanno fatto cadere il disegno dalla scrivania 😂😂😂😂😂😂😂

  • Praticamente la Automotive. …. avrebbe preso la notizia da un dipendente Alfa romeo. O così almeno riferisce. Bho mi sa tanto di stronzata

  • Stronzata o no, preferisco che tarda due mesi ma che sia perfetta

  • Non è la verità…non si saprà mai il motivo del rinvio 😎

  • Alfa Romeo ha smentito tale notizia

  • E pensare che quando l’hanno presentata ero piccolo

    • Cioè il 24 giugno scorso eri piccolo?😹

    • gil.upnatistim

      Meglio per te, prima non avresti potuto guidarla, magari adesso potrai. Guarda il lato buono.

  • Bufala…

  • Alessandro

    Mi piace vedere come la stampa gode di queste notizie negative non confermate!
    Chi ha scritto l’articolo sa come si fanno i crash test? Prima li fai con i prototipi per vedere cosa succede e poi ti presenti alla commissione ufficiale che ti darà il benestare oppure una sonora bocciatura.Nel caso dei test ufficiali i dati poi vengono ufficializzati dagli organi di stampa ( esempio fu la bocciatura della Panda 4×4 che arrivò la prima volta solo ad una stella).
    L’unica cosa che mi domando è se ora l’auto è a posto per i crash test e mi chiedo se hanno dovuto appesantirla con conseguente riduzione delle prestazioni ( tipo il 3,9 sec per i zero- cento).
    Meglio in ritardo ma sicura che no avere una bara volante in breve tempo!

  • ILKönz

    Che la notizia sia vera o no, poco importa. I problemi ci sono ed è inutile continuare a nascondersi dietro a un dito. La produzione a Cassino doveva iniziare nel novembre scorso, ora siamo a febbraio 2016 e ancora non si muove nulla.
    E per favore finiamola con questa barzelletta della crisi cinese. Gli altri marchi premium da quelle parti se la cavano ancora alla grande: Audi e BMW sono rimasti stabili, con Audi che mantiene tranquillamente la prima posizione, Mercedes addirittura ha fatto registrare un +20% (più venti, avete letto bene)
    Tra l’altro, vorrei proprio vedere se in FCA hanno il coraggio di smentire pure la chiamata dell’ing. Roberto Fedeli, ex Ferrari e BMW. Se volevano fare le cose per bene perchè non l’hanno chiamato fin dall’inizio?
    Per la serie “qua stiamo messi male amico, pensaci tu!”

    • gil.upnatistim

      Konz ho letto che stanno arrivando circa 50 tetti in carbonio ogni giorno a Cassino per la Giulia, quindi credo che dopo la prima 15 ina di marzo comincino ad assemblarla. Tutto normale.. forse la critica più evidente che si si possa muovere è che si è fatto molto clamore per tener nascosto il progetto eppoi per il 105 esimo compleanno si è svelato tutto. Ma la vettura è evidente, col senno di poi, che non era pronta. Però fichi se mi piace questa macchina.. E di più belle su quel segmento fuori non ce ne vedo. Quindi pazientiamo ecc. ecc. Quanto a Fedeli, non vorrei pensare male, ma per deformazione professionale ci sono pochino portato: e se fosse andato li a dare una “sbignatina” ?

      • ILKönz

        I pezzi arrivano però non vengono assemblati. Io vedo soltanto la solita coltre di fumo marchionniana che nasconde chissà quali magagne. A te sembra normale tutto questo? Male, significa che ti sei abituato ai loschi modi di fare del filosofo.
        Non so quanto tu conosca la storia professionale dell’Ing. Fedeli, ma lui è uno specialista di materiali leggeri (alluminio, leghe varie, ecc…) e quasi sicuramente servirà la sua competenza per ricostruire alcune parti telaistiche della Giulia, segno che questa storia dei crash test non è una bufala come sembra e qualcosa di vero comunque ci dev’essere.
        Senza contare che Fedeli se ne andò dalla Ferrari proprio quando si insediò Marchionne al posto di Montezemolo, e molti addetti ai lavori sono convinti che sia stato “gentilmente fatto accomodare alla porta” dallo svizzero-canadese che voleva fare un repulisti dai sostenitori dell’ ex presidente.
        Se ora l’hanno richiamato significa proprio che stanno con l’acqua alla gola, chissà quanto hanno sborsato per convincerlo…
        In FCA sono stati soltanto bravi a negare l’evidenza, hanno giocato con le parole, sui crash test si sono limitati a dire che “le notizie non sono accurate”… si vede che gli insegnamenti di Marchionne sono stati fin troppo ben recepiti dai suoi galoppini, purtroppo.

        • umberto

          mi mancavano proprio i tuoi arguti interventi!…. ma come il tuo amico spende i soldi per i pezzi e non li fa assemblare?…. ma se continui con le tue filippiche che è un finanziere che non capisce di auto…. adesso non capisce neanche più di finanza!, fortunatamente c’eri tu quando ha salvato la fiat, se no senza i tuoi consigli di sicuro oggi la fiat non esisterebbe più!
          Capisco la tua “gioia” nell’apprendere una notizia, probabilmente falsa, fai i soliti inutili paragoni con i tuoi amati marchi di lavatrici e parli di Alfa Romeo…. ma lascia perdere parla delle lavatrici che ti piacciono tanto.
          Dopodiché nuovamente falsifichi le verità, è l’Alfa che ha comunicato il rientro di Fedeli, non di certo tu… quindi l’Alfa mica può smentire quello che ha comunicato. Forse la domanda che ti dovresti porre non è perché se ne è andato via, ma perché è ritornato….. se i tuoi amati tedeschi fossero stati cosi perfetti e se lui effettivamente fosse stato cacciato dal tuo idolo, sarebbe stato in bmw o avrebbe trovato sicuramente altre case automobilistiche pronte ad accoglierlo….. come hai detto giustamente, cosa strana, è uno specialista, non un conta frottole!

          • ILKönz

            Veramente ho già risposto prima, ma ormai sei talmente accecato dalla tua rabbia repressa verso la Germania che non capisci nemmeno più quello che leggi.
            Fedeli è tornato perchè in FCA lo hanno implorato, dietro lauto compenso ovviamente. Marchionne poteva anche pensarci prima di cacciarlo dalla Ferrari, avrebbe risparmiato e magari ora non staremmo a parlare di rinvii su rinvii.
            Ma lui ha preferito gli “skunk” che lavorano in capannoni segretissimi, che vuoi farci… si vede che gli costavano meno, considerando anche il grande “lavoro” di copia-incolla che hanno fatto con la carrozzeria della Giulia – praticamente una BMW serie 3.

            • umberto

              ad essere sincero non ho mai avuto rabbia repressa verso la germania e meno ancora verso le sue auto, sicuramente valide ma non all’altezza dell’Alfa Romeo, difatti se la volevano comprare!
              Dopodiché le tue valutazioni sulla “cacciata” (perché le risposte sono un’altra cosa) e sulla incapacità dei tecnici che hanno lavorato al progetto Giulia sono particolarmente divertenti!…. il copia incolla comunque è parzialmente reale, ma non conoscendo la storia dell’Alfa e i suoi modelli lo hai confuso con la bmw serie 3

              • ILKönz

                E avrebbero fatto bene a comprarsela: scandalo o non scandalo, adesso Alfa sicuramente navigherebbe in acque migliori.
                Ma, come lasciò intendere già il buon Giugiaro più di 4 anni fa (con parole più cortesi ovviamente) Marchionne è un megalomane malato di orgoglio che non capisce nulla di auto ed è bravo soltanto a speculare in borsa, e quindi lo impedì.
                E “parzialmente reale” ci sarà la tua percezione dei fatti. La Giulia *è* di fatto una macchina con la carrozzeria di una Serie 3. Non venirmi a raccontare anche te la storiella che è stata ispirata dalla 156, perchè di quella macchina non ha proprio nulla, a parte il biscione sulla calandra.

                • umberto

                  difatti Giuggiaro ha mollato i tedeschi…… vedi che fai dei paragoni che non reggono!….. per quanto riguarda l’Alfa meglio che sia rimasta Italiana.
                  Anche sulla Giulia non ci chiappi …. con la 156, a parte lo stemma, non ha nulla di simile…. se tu conoscessi l’Alfa sapresti con quali macchine vi sono delle similitudini.

                  • ILKönz

                    Giugiaro (con una G sola, prego) non ha mollato i tedeschi, si è prima sincerato che la sua Italdesign fosse in solide mani (quelle dell’Audi, appunto) e poi se n’è andato, semplicemente perchè è sempre stato amico di Ferdinand Piech, ma una volta che quest’ultimo ha perso la sua guerra di successione con Martin Winterkorn ha capito che non valeva la pena restare, considerando anche la sua età avanzata.
                    La storiella della Giulia ispirata dalla 156 è verissima, se tu ne sai più dei designer di Alfa allora fai domanda d’assunzione in FCA, che aspetti? Mi raccomando, portati pure un santino di Marchionne per fare bella figura!

                    Toh, leggi, va:
                    “We did not copy a BMW. We took inspiration from our past, specifically
                    from the 156,” Alfa Romeo design chief Alessandro Maccolini said.

                    (ancora rido da matti di fronte a così tanta faccia tosta da parte di questa gente)

                    Su quali altri modelli fosse ispirata è inutile indagare ulteriormente, basta fare un confronto fotografico con una Serie 3 e la verità viene fuori da sè.

                    • umberto

                      si è sincerato!!!!! hi hi hi hi ….. sei patetico, se ne è andato sbattendo la porta (con una, due, tre o quattro g) e considerata la sua età avanzata sta già fondando un altra società, perché Giugiaro (vedi che sono bravo, ho scritto una g sola) è un Grande personaggio e quindi non può stare fermo, ma i tuoi amici lo volevano controllare troppo!
                      Le storielle non mi interessano, sono e restano “storielle”… quello che si intravede nella Giulia non è una 156, altri modelli!
                      Per il resto ringraziando ad oggi non ho bisogno di presentare domanda di assunzione in Fca, di sicuro un santino me lo porterei, ma non quello che hai portato tu e poi non ti hanno preso……

                    • ILKönz

                      Si è ricordato un pò troppo tardi di “essere troppo controllato” non credi? Dopo tutti gli anni passati in VW…
                      Certo che ne hai di fantasia, eri tu per caso a tenergli la porta quando se n’è andato? Giugiaro ha pure scritto un messaggio di commiato in cui nemmeno troppo velatamente salutava il suo amico Piech e il resto del management VW, ma *NON* Winterkorn.

                      Le “storielle” se le inventano gli stessi designer di FCA, di certo non io. Se poi non sai leggere l’inglese non è colpa mia, ma non mi meraviglio, viste le tue ovvie deficienze a comprendere anche la tua lingua madre.

                    • umberto

                      come al solito racconti frottole, questa è la dichiarazione di Giugiaro: Ma c’è un motivo, ovvio, se uno lascia l’azienda che porta il suo nome. Quale, lo dirò più avanti. Non nego, ci mancherebbe, di essere da sempre amico di Piech, anche se ci frequentiamo poco. Basta così, io non sono uno che ama le polemiche. Grazie a tutti». :

                      Se sapessi capire quello che leggi, sapresti che la Vw ha acquistato nel 2010 il 90%, quindi non tanti anni.

                      e la dichiarazione che tu citi: Sergio Marchionne è un uomo di finanza, non è uomo di prodotto”. venne pronunciata a febbraio 2011, pertanto solo un soggetto con particolari difficoltà intellettive non riuscirebbe a comprendere la vera natura della stessa. Tu rispecchi fedelmente le caratteristiche del soggetto.
                      La troppa sudditanza ti fa brutti scherzi, ogni tanto prova a comprendere quello che leggi, ma a comprenderlo oggettivamente, lascia perdere i tuoi amati sodali e le ideologie, se ne hai la possibilità ragiona un po, su non è difficile!
                      Per il resto, ribadisco….. se sei capace di guardare (se non ti hanno farcito anche gli occhi) guarda un po’ di modelli dell’Alfa e poi guarda bene la Giulia, forse riesci a cogliere qualcosa…… certo a te piace la M3, bella macchina indubbiamente e con delle prestazioni entusiasmanti, ma la Giulia è un altra cosa. E’ un Alfa Romeo.

                    • ILKönz

                      Grazie per aver confermato tutto quello che ho scritto prima, magari con meno arroganza sarebbe stato meglio, ma tant’è… meglio tardi che mai! 😉

                    • umberto

                      non riesco a capire dove vedi le conferme, ma va bene. Sarebbe meglio che quando esprimi le tue idee evitassi di tacciare gli altri di analfabeti, servi ecc. ecc., se sei in dissenso con le linea della fiat e con marchionne non per questo ti devi permettere di insultare chi la pensa diversamente da te. Non si può essere arroganti e poi pretendere che gli altri subiscano passivamente tutte le tue offese. Vedi è mia buona abitudine rispettare le idee degli altri, eventualmente esporre le mie ma sempre nel rispetto reciproco, dopodiché se mi si manca di rispetto rispondo a tono.

  • don vito

    Dove e il fumo che anche fuoco….e ovvio che qualcosa non va bene…pero non credo siano i crash test,sicuro si sono preparati per l esordio in USA dove sono i crash test ancora piu severi,sicuro hano fatto migliaia di simulazioni sul computer e decine in realta…era involto centinaia di migliori ingegneri di FCA….non fano machine mica da ieri.

    • umberto

      probabilmente c’è un motivo che ha ritardato, d’altronde la macchina deve essere perfetta in tutto non possono permettersi errori…… sono mica conta balle come quelli dell’audi e vw!