,

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep per raggiungere l’obbiettivo prefissato di 300 mila vendite l’anno bisogna appoggiarsi ad un brand diffuso come  quello della  Jeep.

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep: per arrivare alle vendite di 300.000 o addirittura 500.000 unità l’anno (adesso sono 74.000) servirà una diffusione mondiale. Chiaramente aprire una linea di concessionari apposta non è economicamente sostenibile cosi come appoggiarsi alla rete di concessionari di Fiat. Stesso discorso vale per l’assistenza post vendita.  Per questo morivo Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep. Infatti il marchio Off-Road della Chrysler si posiziona nello stesso settore di vendite del Biscione, sia i Suv americani rivolti al fuori strada che le auto sportive rivolte ad un certo pubblico d’eccellenza possono convivere negli stessi autosaloni. L’unico neo dal lato marketing riguarda il fatto che se in un futuro l’Alfa Romeo volesse presentare un Suv (e sappiamo che succederà) i due brand diventeranno addirittura dei concorrenti fra di loro.

Ma il brand non sarà l’unico al quale la casa lombarda si appoggerà infatti oltre alla Jeep per il reatil di vendite, il biscione sfrutterà alcuni ingegneri Ferrari per avere motori di prestazioni e di prestigio, progetto annunciato da Marchionne allo scorso Salone di Detroit, ribadendo alla kermesse di Ginevra“Le Alfa Romeo devono essere prodotte in Italia con un propulsore italiano” a dirlo è Automotive News.

Alfa Romeo sarà distribuita da Jeep: Inoltre è di pochi giorni fa l’annuncio dell’amministratore della FCA secondo il quale entro il 2018 arriveranno fino a 7 nuovi modelli. Tra questi molto probabilmente avremo a nuova Giulia, berlina e familiare, che ricorda alcuni capolavori ingegneristici del secolo scorso. Questa nuova berlina sarà prodotta nello stabilimento di Cassino. Ma ben presto (si spera) arriveranno novità anche nei motori, infatti molto probabilmente avremo una rivisitazione dei modelli V6 motati su Maserati e Lancia che saranno dei derivati dal top di gamma del cavallino ovvero i  V6 bi-turbo Ferrari, sviluppati per Maserati,saranno  adattati dagli ingegneri Alfa Romeo e realizzati negli stabilimenti di Pratola Serra e Termini.

Lascia un commento

Loading…