,

Marchionne voleva i motori Alfa Romeo per la Toro Rosso

Il possibile ritorno in Formula 1 del marchio Alfa Romeo è un progetto concreto su cui lo stesso Sergio Marchionne ha riposto e, probabilmente, continua a riporre più di una speranza. Stando a nuove indiscrezioni riportate da Auto Bild, il presidente di Ferrari e amministratore delegato di FCA ha proposto, nei mesi scorsi, alla scuderia Toro Rosso di adottare un nuovo motore turbo firmato Alfa Romeo. Il progetto è però naufragato ancora prima di nascere. Marchionne, stando a quanto riporta il magazine tedesco, avrebbe infatti voluto che Red Bull e Toro Rosso si accollassero i costi di sviluppo iniziale del propulsore stimati in circa 30 milioni di Euro lordi, una soluzione che le scuderie non hanno ritenuto conveniente. La Toro Rosso ha così optato per i motori 2015 di Ferrari, riomologati dalla FIA.

Il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1 è svanito quindi per poco ma in futuro un progetto simile potrebbe riemergere. Marchionne vorrebbe fortemente che il marchio Alfa Romeo tornasse alle competizioni ed, almeno in un primo momento, la soluzione di diventare un fornitore indipendente di motori sarebbe, senza dubbio, la più praticabile e, dal punto di vista economico, sostenibile. E’ chiaro che, in ottica futura, la nascita di una nuova scuderia di Alfa Romeo avrebbe un valore decisamente differente e potrebbe tramutarsi in un importante passo in avanti, dal punto di vista mediatico, per tutto il brand.

Nelle ultime settimane, lo stesso Marchionne ha confermato la volontà di far ritornare alle competizioni Alfa Romeo ribadendo però che molto dipenderà dal successo dell’Alfa Romeo Giulia. La nuova berlina di segmento D è la prima vettura della “nuova Alfa Romeo” ed il suo successo commerciale influenzerà, gioco forza, tutte le strategie future del marchio. Continuate, quindi, a seguirci per tutti i dettagli sul possibile ritorno in Formula 1 di Alfa Romeo.

Lascia un commento

Loading…