Alfa Romeo MiTo restyling: Nuove foto spia, debutto al Salone di Ginevra 2016

di -

Il 2016 per Alfa Romeo non comporterà soltanto il lancio sul mercato dell’Alfa Romeo Giulia e la presentazione del nuovo Alfa Romeo D-SUV (il nome potrebbe essere Alfa Romeo Matta). Tra poche settimane, infatti, Alfa Romeo presenterà anche gli attesi restyling dell’Alfa Romeo Giulietta e dell’Alfa Romeo MiTo che subiranno un leggero facelift che punta ad allungare la carriera delle due vetture che, ad oggi, rappresentano, insieme alle due 4C, la gamma di Alfa Romeo.

Nell’ultimo weekend sono emerse nuove foto spia della futura Alfa Romeo MiTo restyling che evidenziano quali saranno le novità in arrivo per la vettura. La più compatta di casa Alfa Romeo potrà, infatti, contare su un’evidente evoluzione nella parte frontale, con uno scudetto ridimensionato e decisamente più grande rispetto al passato, e nella parte posteriore. L’obiettivo è rinnovare il design della vettura, oramai a fine carriera, senza particolari investimenti. Sfruttando anche la scia mediatica della nuova Giulia, da cui la nuova Alfa Romeo MiTo restyling potrebbe ereditare alcune soluzioni oltre al nuovo logo Alfa Romeo, Alfa Romeo punta ad incrementare la presenza sul mercato della sua segmento B le cui vendite hanno registrato una forte flessione nel corso del 2015 in tutta Europa. Alfa Romeo MiTo 3

Il restyling dell’Alfa Romeo MiTo e della Giulietta dovrebbe debuttare in pubblico nel corso della prossima edizione del Salone dell’auto di Ginevra, in programma ad inizio del prossimo mese di marzo. Il lancio commerciale delle nuove evoluzioni delle due vetture della casa italiana dovrebbe, invece, avvenire nel corso della primavera. Dopo la riduzione della gamma di allestimenti e motorizzazioni avvenuta la scorsa estate, la nuova Alfa Romeo MiTo restyling dovrebbe presentarsi sul mercato con pochissime novità di natura tecnica. A meno di sorprese, infatti, la nuova MiTo conserverà gli stessi motori con cui viene commercializzata oggi senza particolari novità. Per incrementare le vendite della sua vettura, Alfa Romeo punterà essenzialmente sul nuovo look, ispirato parzialmente alla Giulia, e su qualche piccola novità agli interni ed alla dotazione di serie.  Il discorso fatto per la MiTo può essere esteso anche alla Giulietta che, a differenza della più compatta di casa Alfa Romeo, ha chiuso un 2015 in fortissima crescita (+17%) in Italia mantenendo, quindi, stabili le vendite sul mercato europeo. A differenza della MiTo, nei prossimi anni la Giulietta potrà contare su di una nuova generazione, un progetto inedito basato sul pianale accorciato della Giulia, che potrà contare sulla trazione posteriore e dovrebbe fare il suo debutto nel 2017.

Maggiori informazioni in merito ai restyling in arrivo per l’Alfa Romeo MiTo e per la Giulietta dovrebbero emergere già nel corso dei prossimi giorni. I test in strada dei primi muletti vanno avanti dalla scorsa estate e, dopo diversi mesi di sviluppo, potrebbe finalmente essere arrivato il momento per il debutto. Continuate, quindi, a seguirci con attenzione anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti legati alle novità che Alfa Romeo presenterà sul mercato nel 2016.

  • Ma che senso hanno i test coi muletti se nn cambia niente e hanno solo modificato leggermente la griglia?è la stessa auto in commercio cosa devono testare….

  • beppedelp

    Quindi ditemelo se mi sbaglio, ma a Ginevra, Alfa Romeo presentera il nuovo SUV, la Giulia versione normale, la nuova Giulietta e la nuova Mito? E magari anche la 4C? Tutt’altro che l’Alfa di una volta, qui si fanno dei passi da giganti!

    • Davide Raia

      per il SUV se ne parla a fine 2016

  • OSCAR

    Se la novità è il leggero restyling carrozzeria, ma con una appiattimento verso il basso della motoristica/prestazioni per MiTo / giulietta, bisognerebbe dire a Nonno Atrduino al Marketing Alfa, di cambiare Pusher o disintossicarsi!…

  • don vito

    Anq io non capisco perche serve il muletto se e nuovo soltanto lo scudetto?