Alfa Romeo Alfetta, rendering della futura ammiraglia di segmento E

di -

A distanza di circa un mese dal precedente rendering firmato da Theophilus Chin, torna a far parlare di sé il progetto della nuova Alfa Romeo Alfetta, la nuova ammiraglia di segmento E che andrà a completare la gamma di vetture del marchio italiano provando a conquistare un segmento di mercato abbandonato da Alfa Romeo da troppi anni.

Oggi, infatti, vi proponiamo un nuovo rendering realizzato da LP Design che prova ad anticipare il design della nuova Alfetta partendo dalla base dell’Alfa Romeo Giulia, la prima vettura del nuovo corso di Alfa Romeo che debutterà sul mercato in questo 2016. Il rendering presenta una vettura caratterizzata da un corpo allungato e da un frontale sicuramente interessante che dovrà contribuire ad identificare la berlina come un concentrato di sportività ed eleganza in grado di porsi come valida alternativa alle rivali tedesche di pari segmento.. Il progetto della nuova Alfa Romeo Alfetta è però ancora molto lontano dal vedere la luce.

I modelli di segmento E (l’Alfetta ed il secondo SUV previsto dal piano industriale) sono, infatti, posticipati a causa, come già riportato nelle scorse settimane, del rallentamento del mercato cinese, fondamentale per ogni modello di alta gamma, e per consentire ad Alfa Romeo la costruzione di una rete di vendita e distribuzione più radicata ed efficace al di fuori dell’Europa. Il debutto della nuova ammiraglia del marchio italiano potrebbe, quindi, avvenire tra il 2018 ed il 2019. Ricordiamo, infatti, che il piano industriale di Alfa Romeo, la cui scadenza originaria era programmata per il 2018, terminerà, con l’arrivo di otto nuovi modelli, a metà del 2020. Il SUV di segmento E arriverà qualche mese dopo l’a nuova ammiraglia. La futura Alfa Romeo Alfetta poggerà le sue basi su di una versione allungata della piattaforma a trazione posteriore Giorgio, la stessa su cui Alfa Romeo ha sviluppato la nuova Giulia. Il progetto è sicuramente molto interessante ma, come detto anche in precedenza, prima di poter esprimere giudizi sarà necessario attendere ancora molto tempo.

Il prossimo appuntamento per l’agenda di Alfa Romeo è fissato per marzo, durante il Salone dell’auto di Ginevra, quando debutterà la gamma completa dell’Alfa Romeo Giulia. Probabilmente, sempre a Ginevra, Alfa presenterà anche i restyling di MiTo e Giulietta destinati a caratterizzare la gamma del marchio italiano per tutto il 2016. La MiTo dovrebbe uscire dalla produzione nel 2017 mentre per la Giulietta è attesa, sempre per il prossimo anno, la nuova generazione. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti relativi alle novità future di Alfa Romeo.