Ferrari California T, richiamati negli USA 185 esemplari prodotti nel 2015

In attesa del completamento del processo di separazione da FCA, Ferrari si appresta a chiudere il 2015 con una notizia decisamente negativa. La casa di Maranello, infatti, si è vista costretta a provvedere al richiamo di 185 esemplari di Ferrari California T Model Year 2016 commercializzate negli USA in queste settimane e prodotte tra il settembre ed il novembre di quest’anno. In sostanza, Ferrari dovrà richiamare queste unità di California T a pochi giorni dall’effettiva consegna ai fortunati acquirenti.

Il problema alla base del richiamo è collegato ad un potenziale rischio di perdita di carburante per le unità di Ferrari California T dovuto ad un possibile difetto di fabbricazione di un componente prodotto da uno dei vari fornitori della casa di Maranello che, dopo aver segnalato il problema, ha di fatto costretto Ferrari a procedere al richiamo per provvedere alla sostituzione di questa componente della vettura. Il rischio di una fuoriuscita di carburante comporta un potenziale rischio di incendio che va annullato quanto prima. I costi dell’intervento, naturalmente, saranno a carico di Ferrari.

Ricordiamo che per Ferrari il 2015 negli USA ha fatto registrare già a luglio un primo richiamo. Durante la scorsa estate, infatti, la casa di Maranello dovette richiamare più di 800 vetture già distribuite negli USA a causa di un errore nel montaggio degli airbag prodotti dal partner nipponico Takata. Il richiamo di luglio vide diversi modelli protagonisti: 458 Italia, 458 Speciale, California T, FF, 458 Speciale A, F12 Berlinetta e, persino, l’hypercar LaFerrari. Nel corso del mese di agosto scorso, Ferrari dovette procedere ad un secondo richiamo, legato sempre agli airbag, di circa 70 vetture, questa volta in Cina.

Il nuovo richiamo ufficializzato oggi rappresenta, in ogni caso, soltanto un piccolissimo incidente di percorso nell’inarrestabile programma di crescita che Ferrari sta mettendo in atto in questi anni. Continuate a seguirci per restare in contatto con tutte le novità che la casa italiana presenterà nel corso dei prossimi mesi.