Alfa Romeo Giulia, un futuro in Polizia [Rendering]

di -

Dopo le nuove indiscrezioni che hanno anticipato l‘arrivo di ben 1.500 nuove Alfa Romeo Giulietta per la Polizia di Stato e per i Carabinieri, c’è grande curiosità ed attesa da parte di molti appassionati in merito ad un possibile debutto con la livrea di una delle forze dell’ordine nazionali della futura Alfa Romeo Giulia, la berlina che segnerà la vera e propria rinascita del marchio Alfa Romeo che permetterà alla produzione di auto in Italia di registrare un importante passo in avanti rispetto al presente.

Oggi, in attesa dell’arrivo dell’annuncio ufficiale in merito alle nuove 1.500 unità di Giulietta per Polizia e Carabinieri, vi proponiamo un nuovo rendering dell’Alfa Romeo Giulia che mostra orgogliosamente i colori della Polizia di Stato in un’elaborazione realizzata da Laco Design. Tale rendering, che trovate in cima all’articolo, va ad affiancarsi ad altri rendering apparsi in rete nei mesi successivi alla prima presentazione in pubblico della nuova berlina di casa Alfa Romeo. giulia

Per ora, è bene sottolineare, non vi sono indicazioni in merito ad un possibile debutto della nuova Alfa Romeo Giulia nel parco vetture delle forze dell’ordine italiane anche se, non ci stupirebbe, se alcuni esemplari della Giulia Quadrifoglio, una berlina dalle prestazioni super sportive, possano entrare molto presto in servizio nelle strade italiane magari affiancandosi alle nuove unità di Giulietta in arrivo. Alfa Romeo Giulia

Maggiori dettagli in merito a questa particolare questione, che può rappresentare un vero e proprio simbolo del ritorno di Alfa Romeo, emergeranno senza dubbio nel corso dei prossimi mesi. Nonostante alcuni ritardi, il programma di crescita di Alfa Romeo continua ed il via alla commercializzazione della nuova Alfa Romeo Giulia è già programmato per la prossima primavera, nelle settimane successive il Salone dell’auto di Ginevra. Continuate, quindi, a seguirci per saperne di più. Il futuro di Alfa Romeo potrebbe essere legato, in modo davvero stretto, ai colori delle forze dell’ordine italiane.