Alfa Romeo Giulietta sarà la nuova auto di Polizia e Carabinieri

di -

Dopo la parentesi della Seat Leon, su cui aleggia ancora il pericolo dieselgate, le forze dell’ordine italiane Polizia e Carabinieri dovrebbero tornare a scegliere Alfa Romeo per ampliare il parco vetture disponibile lungo tutto il territorio nazionale. Naturalmente, la vettura scelta per tornare ad indossare la livrea di Polizia e Carabinieri è l’Alfa Romeo Giulietta, la segmento C del marchio italiano che, come visto nei giorni scorsi, continua ad essere una delle auto più apprezzate in Italia.

Stando alle ultime informazioni emerse in rete, infatti, Consip, l’ente che fa riferimento al Ministero del Tesoro e che ha il compito di regolare gli acquisti per le pubbliche amministrazioni, avrebbe dato l’ok all’acquisizione da parte di Polizia e Carabinieri di circa 1.500 nuove unità di Alfa Romeo Giulietta che dovrebbero entrare in servizio già nei primi mesi del prossimo anno. Se confermata in via ufficiale, questa notizia rappresenterebbe un importante passo in avanti per le istituzioni che torneranno a supportare la crescita della produzione di auto in Italia dopo il breve passaggio a Seat che ha fornito nei mesi scorsi un gran numero di Seat Leon a Polizia e Carabinieri.

alfa romeo giulia

Per il futuro, il legate tra Alfa Romeo e le forze dell’ordine italiane, non solo Polizia e Carabinieri ma anche altri corpi come la Guardia di Finanza ad esempio, potrebbe diventare sempre più solido. All’orizzonte, infatti, la possibilità che Alfa Romeo continui a fornire vetture alle forze dell’ordine è davvero concreta. Oltre alla Giulietta, sempre pronta a garantire nuove unità, un domani potremmo vedere anche la nuova Alfa Romeo Giulia, nell’attesa versione con motore turbodiesel di cui non si conoscono ancora le specifiche tecniche, le prestazioni ed i consumi, circolare per le strade del nostro paese mostrando orgogliosamente le livree di Polizia e Carabinieri e delle altre forze dell’ordine italiane. Qui di sopra potete dare un’occhiata ad un primo rendering della Giulia con i colori della Polizia. Maggiori informazioni in tal senso emergeranno, senza alcun dubbio, già nel corso delle prossime settimane. Continuate a seguirci per saperne di più.

  • Era ora !!!

  • Almeno non sono taroccate come le Seat

  • Finalmente!

  • Bello ok, fa piacere. Ma un appalto è un appalto, che cosa è successo? Come mai niente più Seat Leon?

    • Non erano a norma

    • Quindi Emanuele Burrafato, per via del non essere a norma coi fumi, lo stato avrebbe fatto rivalsa e quindi decadere la vittoria dell’appalto, passando poi al secondo in successione? Quindi FCA con la Giulietta? Cazzarola che roba!?

    • No no, l’appalto non è decaduto. Le Leon circolano ancora (quelle che non stanno dal meccanico, visto che dopo pochi giorni si sono rotte quasi tutte). Così, per risparmiare 83€ a macchina col primo appalto, ora si paga il doppio invece (soldi a VW e FCA). Lo Stato non interverrà contro VW, perché Renzi non può scontentare la Merkel.

    • Soliti giri politici insomma :-/ , quali già vediamo da decenni in molti campi. Si sa, tanto per non scontentare i paesi membri che contano (come la Germania), Chi la prende di dietro siamo sempre noi 🙁 . Purtroppo non è una novità

  • Anche la Guardia di Finanza

  • Placido Di Stefano Angelo Puccia

  • Arcangelo

  • Ben fatto…..

  • Mi sembra doveroso!

  • Sì ma dovrebbero dargli le QV che sono praticamente le uniche decenti a livello di motorizzazioni (a parte il 2.0 turbodiesel da 170 CV)..le altre non sono da Alfa dai!
    Meno male che con la Giulia si è data una svolta epocale anche da questo punto di vista..

  • Anche della GUARDIA DI FINANZA

  • don vito

    Il trademark italiano e anche Alfa romeo per la varie polizie….non so dove hano trovato,seat škoda….???

  • Walter Mcclane

    • Walter Mcclane

      Magari 😍😍😍

  • Anonimo

    Fabrizio Iacobelli 😍😍

  • Lo spero!

    • Walter Mcclane

      Un motivo in più per studiare! Dajeeee

  • Anonimo

    Francesco Paolo Cervello

  • Mi avevano detto che aveva vinto l’appalto la renault ?!?!?
    Meglio così!!! ITALIANO È MEGLIO

  • Era ora…

  • Mandali a piedi

  • ILKönz

    Mi dispiace che ci vada di mezzo Alfa, ma questa a me sembra soltanto una marketta di Renzi verso il suo compagno di bevute Marchionne.
    L’appalto riguardante le nuove Gazzelle e Pantere è stato vinto da Seat, che piaccia o no, diesel o no. Se il filosofo ci teneva tanto a fare bella figura allora doveva ricordarsene prima e fissare il prezzo delle Giulietta interessate al suddetto appalto ad un valore inferiore a quello delle Seat. Così non è stato e il risultato lo conosciamo tutti. Gli appalti funzionano così, se non si fosse capito. Altrimenti a che servono?
    La pubblica amministrazione italiana possiede migliaia di auto blu, qualcosa
    come oltre 500.000 auto (cioè lo stesso numero di macchine circolanti in
    una città come Firenze) contro le sole 60.000 degli USA e contro le
    70.000 della Germania. Moltissime di queste auto sono state messe
    addirittura all’asta e sono rimaste invendute. Basterebbe UN CENTESIMO
    del parco auto blu (5.000) per fornire un nutrito complemento ai veicoli già in forza nei ruoli più importanti. E invece tocca per l’ennesima volta assistere a quest’ennesimo sperpero di denaro pubblico per far contento il manager di turno. Un manager che, come se non bastasse, non paga un euro di tasse allo stato italiano.
    Comunque, si parla dei 2.0 JTD da 150 cv nella più rosea delle ipotesi…

    • gaetano il mio cognome

      forse ti dimentichi che il grippo FCA che nn versa un centesimo di tasse da da mangiare a circa 25.000 persone solo in italia, e francamente è la cosa piu importate

      • ILKönz

        Vai a dirlo agli operai di Grugliasco *di nuovo* in cassa integrazione. Passeranno proprio un bel natale pensando a quanto buoni siano quelli di FCA!
        Ma per piacere…

        • gaetano il mio cognome

          a si, e spiegami una cosa, se fanno fatica a vendere le maserati che fanno??? ne producono in eccesso e poi accumulano e accumulano, e poi parliamo di maserati non di una panda da 8000€

          • ILKönz

            Se le macchine vengono richieste dal mercato allora le produci. Ma se le macchine non le rinnovi, il mercato non le richiede. Se Marchionne e i suoi portaborse al reparto marketing credevano di fare il botto con la Ghibli si sono sbagliati alla grande: l’effetto novità si è volatilizzato in poco più di un anno ed ora Maserati si trova al punto di partenza, se non peggio di prima!
            Porsche l’anno scorso ha venduto 215mila e passa vetture. Certo, fa anche i suv e le berline, ma di certo non hanno smesso di seguire i loro modelli di punta, 911 e Cayman.
            Invece Maserati ha abbandonato a loro stessi i suoi cavalli di battaglia Granturismo e Grancabrio per anni e anni… ci credo che poi viene la crisi di vendite! Maserati deve fare concorrenza a Porsche e Jaguar, mica a Mercedes e BMW, compito che toccherebbe ad Alfa e Lancia…ma ovviamente il maglioncino ha pensato bene di abbassare il prestigio anche di quest’ultime.

  • Era ora! altro che Seat

  • purtroppo no..

  • Michele Iervolino sbirro

  • BRAVI ALLE NOSTRE FORZE LELL’ORDINE : SOLO AUTO ITALIANE!!!!!

  • Non starebbe male con quella livrea… ma i motori diesel sono un po’ fiacchi. di certo dovrebbero “pomparle” un po’, ma è una pratica che non fanno da anni.

    • Albo89

      fiacchi? rispetto a cosa?

  • È stata fin da subito bocciata (preferendo la Bravo) per poco spazio nella plancia utile alla strumentazione di servizio…