Operai che ballano nello stabilimento di Melfi

Operai che  ballano: sembra assurdo (e lo è) ma nello stabilimento Fiat di Melfi è stato girato un video dove si vedono  gli operai ballare la canzone “Happy” del film animato Cattivissimo Me (Marchionne).

Operai che ballano nello stabilimento di Melfi

In questi ultimi giorni alcune grandi teste giornalistiche hanno pubblicato un video sui loro portali web un video montato in modo quasi amatoriale dove si vedono alcuni operai che ballano. Ad un primo impatto sembrerebbe una cosa simpatica, ma riflettendoci su e guardando attentamente il video c’è molto su cui discutere. Infatti il primo ad insorgere è il segretario generale della FIOM Basilicata  Emanuele De Nicola ai giornalisti de L’Espresso Dichiara:

“Sembra un video di propaganda di quelli dell’Istituto Luce. In quella fabbrica non hai nemmeno il tempo di guardare l’orologio, figurarsi se puoi ballare”

effettivamente la natura del video ci lascia abbastanza perplessi, lo stabilimento di Melfi non è sicuramente noto per la felicità dei suoi operai ma più che altro per i recenti licenziamenti e i ricorsi in tribunale. Ma tutto questo sembra ormai passato nel video si vedono operai che ballano sulla catena di montaggio trenini in stile anni ’80 guidati dal direttore dello stabilimento e impiegati ballare sulle note di Happy il singolo rivelazione del 2013 colonna sonora di “Cattivissimo Me”. E chissà se il brano non possa esser stata la scelta di un arma a doppio taglio, infatti se da una parte si parla di felicità, dall’altra l’immaginario associa sicuramente la figura del protagonista burbero e spietato a Sergio Marchionne e i poveri operai che ballano ai piccoli omini gialli del film “Cattivissimo Me”. ma in generale il sindacato si sente preso in giro per questa strana scelta di Marketing e infatti in molti rincarano la dose di critiche sul video degli operai che ballano. Ad esempio: “È un’offesa per quei lavoratori che soffrono: sia perché non lavorano, sia per i metodi di lavoro – prosegue De Nicola – Quando hai la pausa, devi scegliere se andare al bagno o andare a prendere una bottiglietta d’acqua”. Per il sindacato di Landini, insomma, il clima dentro lo stabilimento non è oggi tanto diverso da quello denunciato negli anni scorsi, quando a Melfi furono persino licenziati tre iscritti Fiom. “Magari fosse così come si vede nel video” è il commento di uno di loro, Giovanni Barozzino, oggi senatore della Repubblica: “Da quel che mi raccontano gli operai, lì dentro non si è così sereni. Purtroppo”.

In ogni caso il video in questione è linkato qui sotto, e anche voi potrete crearvi un opinione e magari farcela sapere nei commenti.

https://www.youtube.com/watch?v=Tt-EvlIi-lM