Alfa Romeo, rendering della futura ammiraglia di segmento E

di -

In attesa dell’effettivo avvio del piano di rilancio di Alfa Romeo e, più nel dettaglio, del debutto sul mercato della nuova Alfa Romeo Giulia, oggi vi proponiamo un interessante rendering realizzato da Theophilus Chin che ci mostra una possibile evoluzione della futura ammiraglia di Alfa Romeo, ovvero la nuova berlina di segmento E, basata su di una versione allungata della piattaforma Giorgio, che arriverà sul mercato tra qualche anno e potrà contare su dimensioni maggiori rispetto alla nuova Alfa Romeo Giulia, la prima vettura del piano di rilancio di Alfa Romeo.

Il rendering, che si basa sulla Maserati Ghibli, la vettura di casa Maserati che potrebbe avere diversi punti in comune con la futura ammiraglia di Alfa Romeo, e ripropone alcuni elementi di design della Giulia, mostra una berlina davvero molto interessante, caratterizzata da un carattere marcatamente sportivo e da alcune soluzioni estetiche potenzialmente vincenti. Il frontale scelto da Theophilus Chin dà un tocco di carattere ulteriore al progetto che, purtroppo, per il momento resta ancora un mistero. alfa romeo rendering 2

Nonostante l’elaborazione digitale che vi proponiamo in questo articolo, infatti, la futura ammiraglia di casa Alfa Romeo è ancora completamente sconosciuta. La casa italiana, al netto dello slittamento nel debutto di alcuni mesi dei nuovi progetti, è infatti impegnata nel preparare il lancio commerciale della nuova Giulia (la gamma completa della vettura debutterà al Salone di Ginevra 2016 di marzo) e del futuro SUV basato proprio sulla nuova berlina di segmento D. Nel frattempo, il marchio italiano, secondo le ultime indiscrezioni, avrebbe accelerato i tempi di sviluppo della nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta, una vettura in grado di garantire sin da subito importanti volumi di vendita in Europa sfruttando cosi la crescita del mercato continentale dei prossimi anni.

La nuova berlina di segmento E, che sarà l’ammiraglia della nuova generazione di veicoli di Alfa Romeo, dovrebbe quindi essere presentata tra circa due anni, sul finire del 2017 per arrivare sul mercato, ipotizziamo, soltanto nel 2018, nell’ultimo anno di validità dell’attuale piano industriale di Alfa Romeo. La vettura, soprattutto in mercati importanti come la Cina e gli USA, giocherà un ruolo fondamentale nel raggiungimento del target di vendita (confermato poche settimane fa da FCA) di 400 mila unità distribuite all’anno in tutto il mondo.

Per ora, quindi, il rendering della nuova ammiraglia di casa Alfa Romeo presentato oggi da Theophilus Chin rappresenta soltanto una possibile evoluzione di un progetto ancora del tutto ignoto. La nuova ammiraglia, in ogni caso, dovrebbe presentare diversi punti di contatto con la nuova Giulia. La versione Quadrifoglio della vettura potrebbe ereditare il motore V6 da 2.9 litri di derivazione Ferrari che troviamo sulla Giulia Quadrifoglio mentre il modello base dell’ammiraglia potrebbe presentare il 2.0 turbo benzina da 280 CV che Alfa Romeo ha annunciato pochi giorni fa per la versione base della Giulia e che potrebbe essere riproposto con un livello di potenza massima maggiore. In ogni caso, per maggiori informazioni sul progetto della nuova ammiraglia della casa italiana, da cui dovrebbe derivare anche un SUV, sarà necessario attendere ancora qualche mese.

Per il momento, quindi, non ci resta che attendere l’arrivo di nuove indiscrezioni e rumors sui progetti futuri di Alfa Romeo. Non esitate a farci sapere cosa ne pensate di questo nuovo rendering della futura ammiraglia di segmento E di casa Alfa Romeo commentando l’articolo tramite il box commenti qui di sotto o dalla nostra pagina Facebook ufficiale.

  • don vito

    Se sara cosi sara bellissima….ancora piu bella di Giulia.