,

Alfa Romeo Giulia: Debutto posticipato al secondo semestre del 2016, il SUV arriverà nel 2017 [RUMOR]

Brutte notizie per tutti gli Alfisti in attesa dell’effettivo avvio del piano di rilancio di casa Alfa Romeo. Stando a quanto emerso in queste ultime ore, infatti, la casa italiana potrebbe aver posticipato, nuovamente, il debutto sul mercato dei primi due modelli in arrivo, ovvero la berlina Alfa Romeo Giulia e il primo SUV basato sulla stessa piattaforma della Giulia. Secondo Automotive News Europe, infatti, la nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio debutterà sul mercato soltanto nel corso dell’estate del prossimo anno, ad un anno esatto dal debutto in pubblico avvenuto nel giugno scorso. A distanza di qualche mese, inoltre, arriverà sul mercato il resto della gamma della Giulia che, ricordiamo, dovrebbe essere presentata, a meno di sorprese, nel corso dell’edizione 2016 del Salone dell’auto di Ginevra che si svolgerà, come da tradizione, ad inizio del prossimo mese di marzo.

Alfa Romeo SUV
Alfa Romeo SUV Rendering

Il ritardo della Giulia dovrebbe comportare anche un ritardo per il nuovo SUV di casa Alfa Romeo che, come dichiarato da Marchionne stesso alcuni mesi fa, sarebbe dovuto essere pronto per la metà del 2016. Stando alle nuove informazioni emerse oggi, il nuovo Alfa Romeo SUV dovrebbe arrivare sul mercato soltanto ad inizio del 2017 con un debutto in pubblico che potrebbe avvenire tra un anno, nel corso del Salone di Parigi 2016. E’ chiaro che il ritardo della Giulia e del SUV potrebbe comportare una serie di ritardi a catena, a partire dall’arrivo sul mercato della nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta attesa per il 2017, che andrebbero a caratterizzare tutta la gamma futura del marchio italiano che, entro il 2018, dovrebbe presentare ben 8 nuovi modelli. Oltre alla Giulia, che arriverà anche in versione Sportwagon, ed al SUV, il piano di rilancio di Alfa Romeo prevede il debutto della nuova generazione della Giulietta, realizzata in due versioni, di una nuova berlina di segmento E (la futura ammiraglia), un nuovo SUV di grandi dimensioni e di due modelli dai volumi di produzione limitati che ipotizziamo potrebbero essere una nuova Alfa Romeo GTV ed una nuova Spider.

Da notare che, secondo Automotive News, il debutto sul mercato della nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta potrebbe avere la precedenza su tutti gli altri modelli del piano di rilancio, Giulia esclusa. La nuova segmento C della casa italiana, infatti, rappresenta un modello in grado di generare sin da subito importanti volumi di vendita e consentirebbe, quindi, ad Alfa Romeo di “sopravvivere” in attesa del completamento di tutti gli investimenti.

Il piano industriale di Alfa Romeo sarà completato tra il 2019 e il 2020

Il ritardo dei nuovi modelli di Alfa Romeo potrebbe essere legato ad un ridimensionamento delle previsioni di crescita del mercato cinese. Nei giorni scorsi, Marchionne evidenziò come il rallentamento della Cina potrebbe comportare un cambiamento nei piani di Alfa Romeo con un diverso ordine di rilascio sul mercato dei nuovi modelli in arrivo. Il target di vendita (400 mila unità all’anno entro il 2018) resta però confermato nonostante il possibile spostamento dell’uscita di modelli chiave per il raggiungimento degli obiettivi come la Giulia ed il SUV. A rendere ancora più realistico il possibile spostamento della data di arrivo sul mercato di alcuni modelli è anche la conferma, da parte di Marchionne, in merito al piano industriale che prevede 5 miliardi di investimenti per la sola Alfa Romeo. Secondo quanto rivelato dal CEO di FCA, il piano di investimenti dovrebbe essere completo tra il 2019 e il 2020 e non entro la fine del 2018 come precedentemente annunciato nel maggio dello scorso anno.

Per il momento, in ogni caso, Alfa Romeo non ha confermato in alcun modo questi rumors e non vi sono ulteriori dettagli che ci permettono di saperne di più. Maggiori informazioni sulla questione dovrebbero emergere già nel corso dei prossimi giorni. Non esitate a farci sapere cosa ne pensate commentando l’articolo tramite il box commenti qui di sotto o dalla nostra pagina Facebook ufficiale

Lascia un commento

Loading…