Alfa Romeo: Vendite in calo del -9.2% ad ottobre, crolla la MiTo, stabile la Giulietta

di -

Nonostante il mercato dell’auto in Italia continui il suo ottimo processo di crescita (+8.6% nel mese di ottobre), il marchio Alfa Romeo non sembra davvero essere in grado di tenere il passo dell’intero settore delle quattro ruote mettendo in evidenza un nuovo calo nel corso del decimo mese dell’anno. Ad ottobre, infatti, Alfa Romeo ha commercializzato un totale di 2.264, in evidente calo rispetto alle 2.494  unità vendute nel mese di ottobre dello scorso anno.

In termini percentuali, ad ottobre Alfa Romeo ha fatto registrare un calo del -9.2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se consideriamo, invece, i dati parziali del 2015, ovvero il periodo gennaio-ottobre, Alfa Romeo si ferma ad un totale di 25.955. Si tratta di un dato di per sé non certo eccezionale ma che comunque rappresenta un passo in avanti rispetto allo stesso periodo del 2014 quando le vendite furono pari a 24.461. Nel 2015 Alfa Romeo, per ora, fa registrare in Italia una crescita del +6.11%. L’intero mercato dell’auto del nostro paese, nello stesso periodo di tempo, cresce del +14,7%. La quota di mercato di Alfa Romeo è ora pari a 1.95%.

Crolla l’Alfa Romeo MiTo, stabile la Giulietta

A rendere decisamente negative le vendite di Alfa Romeo nel mese di ottobre in Italia è l’Alfa Romeo MiTo che, con appena 510 unità vendute, fa registrare un calo del -25% rispetto all’ottobre del 2014. Nel parziale 2015, il calo delle vendite della MiTo in Italia è pari al -10.3%. Per quanto riguarda la Giulietta, invece, le vendite in ottobre restano praticamente invariate nel confronto tra il 2014 ed il 2015 mentre nel dato relativo al periodo gennaio-ottobre registriamo una crescita del +13.7% che fa ben sperare in chiave futura.

E’ chiaro che in casa Alfa Romeo si attende il debutto della nuova Alfa Romeo Giulia e dei restyling di MiTo e Giulietta, tutte novità attese per il primo semestre del prossimo anno. Il 2016 sarà un anno fondamentale per il marchio italiano che dovrà dare il via effettivo al programma di crescita futura che punta al raggiungimento del target delle 400 mila unità vendute all’anno entro il 2018. Ricordiamo che nei prossimi giorni arriveranno, come di consueto, i dati di vendita dei principali mercati europei (Francia, UK, Germania e Spagna) mentre a metà mese arriveranno i dati completi relativi al mercato europeo. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti legati alle vendite di Alfa Romeo.

  • La mito crolla perchè si sa che va ormai fuori produzione.

  • lionking

    certo che anche se la Giulietta vende in modo stabile, se la Mito no, ovviamente il gruppo ne risente. Aspetteremo la maestosa Giulia a riportare il marchio dove merita di stare.

  • SpadadiDamocle

    la Giulia salverà Alfa, non vedo l’ora di guidarla!!!!

  • ILKönz

    Io non so cosa si fumano in casa FCA, ma non dev’essere roba tanto buona se per un solo istante hanno creduto che una Punto a 3 porte con il biscione là davanti potesse impensierire Mini e A1. La MiTo ha sempre gridato “flop annunciato” da ogni bullone.

  • Barabba78

    Di proclami a bizzeffe!
    Per adesso c’è una vecchia GPunto abbellita che non vende più ed una stupenda Giulietta ma a fine carriera, il resto fuffa!
    Non sono così convinto che la Giulia da solo salverà il marchio.
    Spero non venga abbandonata in barba ai proclami come successo per Lancia.