Fca in rosso, crescono i ricavi

Fca volano i conti. Magneti Marelli, nessuna cessione

Fiat Chrysler  Automobiles ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con una inattesa perdita netta ma con ricavi in crescita. L’indebitamento netto industriale del gruppo italo americano è invece calato a quota 7,8 miliardi di euro, battendo nettamente le attese degli analisti che si aspettavano un indebitamento netto industriale a quota 9,27 miliardi di euro.

Fca risultati

Il target per la fine dell’anno è rimasto invariato, secondo quanto reso noto dal management del gruppo. Le consegne di veicoli sono stimate a 4,8 milioni di unità, i ricavi a quota 110 miliardi di euro, l’ebit adjusted almeno a 4,5 miliardi di euro e l’utile netto adjusted a 1,2 miliardi di euro.

Nel terzo trimestre Fca ha registrato ricavi in crescita del 17 per cento a quota 27,5 miliardi di euro, superando le attese degli analisti ferme a 27,228 miliardi di euro.

Dal punto di vista territoriale da segnalare la crescita del 35 per cento nell’area Nafta, del 13 per cento in quella Emea, del 9 per cento della Ferrari e del 13 per cento della componentistica. Da segnalare il forte calo del 30 per cento registrato in America Latina e la flessione del 21 per cento della Maserati. L’area Nafta ha raddoppiato l’utile netto adjusted, passando da 554 milioni di euro a 1,186 miliardi di euro, mentre l’America Latina ha registrato una flessione da 34 milioni a 28 milioni di euro. In rosso anche l’area Apac per 83 milioni  di euro a seguito dei minori volumi di vendita.

L’ebit rettificato è aumentato del 35 per cento a 1,3 miliardi di euro, superando anche in tal caso le stime del mercato ferme a 1,147 miliardi di euro.

L’utile netto rettificato nel periodo è aumentato a 303 milioni di euro rispetto ai 230 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno.

FCA perdita trimestrale

Fiat Chrysler  Automobiles ha chiuso il trimestre con una perdita netta di 299 milioni di euro a fronte di un utile di 174 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno. Il mercato si attendeva profitti a quota 286 milioni di euro.

Dopo la pubblicazione dei conti trimestrali, il titolo Fca ha virato al ribasso di oltre il 4 per cento, a quota 13,18 euro.

  • paomirtillo88

    Su Quattroruote ho letto che l’utile netto è stato rettificato a 303 milioni, quindi non più perdita!

  • Alessandro

    Il lavoro che sta facendo Marchionne e i sui manager è di tutto pregio e rispetto.Ricordiamoci che fino a qualche anno fa Fiat era sul baratro del fallimento puro,oggi continua ad avere debiti ma con un programma di espansione mondiale molto forte quindi non si può che giudicare positivamente questo momento