Jeep: Via alla produzione diretta in Cina con la Cherokee, in futuro spazio anche per la Renegade

di -

Il programma di crescita internazionale di Jeep, che ricordiamo punta a raggiungere la quota di 1.9 milioni di unità vendute in tutto il mondo entro il 2018, registra in questi giorni un importantissimo passo in avanti con l’avvio effettivo, dopo lunghi mesi di lavori di preparazione, della produzione in Cina dei primi modelli del marchio americano. Nel dettaglio, da questa settimana inizia nello stabilimento di Changsha, gestito da Gsc, partner locale di FCA, la produzione delle prime unità di Jeep Cherokee sviluppate per il mercato cinese. La produzione della Jeep Cherokee in Cina entrerà a pieno regime a novembre e le prime consegne dovrebbero avvenire prima della fine dell’anno in corso. Attualmente, a Changsha, dove ricordiamo vengono prodotte anche la Fiat Viaggio e la Fiat Ottimo, sempre per il mercato cinese, saranno realizzate soltanto Cherokee con motore 2.4 quattro cilindri benzina ma, già dai prossimi mesi, entrerà in catena di montaggio anche il motore 2.0.

Leggi anche – Jeep: Risultati straordinari in Europa a settembre, Renegade da record

I programmi di crescita di Jeep per il mercato cinese sono davvero consistenti. Il marchio americano, infatti, ha intenzione, entro la fine del 2016, di presentarsi in Cina con tre vetture prodotte direttamente negli stabilimenti cinesi di Gsc, anche nell’ottica di una crescita della collaborazione tra FCA e l’azienda cinese in futuro. Alla Jeep Cherokee faranno seguito, infatti, altri due modelli. Il primo dei due modelli sarà la versione cinese della Jeep Renegade che, dopo aver debuttato in Europa, nello stabilimento di Melfi, ed aver raggiunto il Sud America, dove viene prodotta nel nuovo stabilimento brasiliano del Pernambuco di FCA, si appresta ad arrivare in Asia forte di un successo internazionale oramai evidentissimo.

Come detto in precedenza, Jeep presenterà in Cina anche un terzo modello le cui specifiche non sono ancora note ma che potrebbe, ipotizziamo, caratterizzarsi come un’evoluzione con passo allungato della Renegade, un progetto già trapelato in rete diversi mesi fa ma non ancora annunciato in via ufficiale da Jeep. In ogni caso, nel breve volgere di un anno, la produzione di Jeep in Cina dovrebbe aumentare radicalmente sino a permettere al brand americano di presentare una solida offerta costituita da tre vetture prodotte direttamente negli stabilimenti cinesi. Maggiori informazioni sui progetti futuri di Jeep e di FCA in Cina emergeranno, in ogni caso, già nel corso dei prossimi giorni o, al massimo, nel corso delle prossime settimane. Continuate a seguirci per restare in contatto con tutti gli aggiornamenti sulla questione.

  • paomirtillo88

    Lo trovo giusto… produzione in loco per poter sviluppare macchine adatte al mercato locale!!

  • Alessandro

    Cina,India e sud America se non produci in loco e secondo i loro standard sei fuori dal mercato.Avanti così!