Alfa Romeo, i nuovi modelli ed i motori saranno prodotti solo in Italia

di -

L’intervento tenuto da  Alfredo Altavilla, coo della regione Emea per FCA, nel corso dell’assemblea dell’Unione Industriale Torino ha riportato in prima pagina uno dei temi principali del futuro di Alfa Romeo il cui piano di rilancio prenderà il via effettivo a gennaio, con il debutto sul mercato europeo della nuova Alfa Romeo Giulia, una delle protagoniste assolute dell’imminente Salone di Francoforte in programma tra pochi giorni. Altavilla, infatti, ha ribadito in via ufficiale e, aggiungiamo, definitiva che “non uscirà mai un’Alfa Romeo da una fabbrica non italiana. E questo vale anche per i motori perché la produzione motoristica italiana non è seconda a nessuno“.

FCA, obiettivo 100% della capacità produttiva per gli stabilimenti italiani entro il 2018

L’italianità del progetto di rilancio di Alfa Romeo è, di fatto, totale. Il marchio che ha da poco compiuto 105 anni di storia, infatti, vedrà tutti i suoi progetti futuri svilupparsi e nascere proprio nel nostro paese dove le nuove vetture (sette da qui al 2018) ed saranno i relativi motori saranno prodotti. Si tratta di un passaggio fondamentale per il futuro del marchio che permetterà ad Alfa Romeo di accrescere il suo carattere premium, avvicinandosi sempre di più al marchio Maserati e allontanandosi, di conseguenza, dalla “scomoda” presenza del marchio Fiat per proporre vetture più esclusive, dal marcato carattere sportivo in grado di soddisfare la clientela più esigente.

Il destino di Alfa Romeo, da qui al 2018, è stato già tracciato da FCA. Come sappiamo, infatti, l’obiettivo è quello di raggiungere il traguardo delle 400 mila unità vendute in tutto il mondo all’anno entro il 2018 grazie soprattutto al ritorno del marchio in Nord America dove si spunta a vendere circa 150 mila unità all’anno. Tutti i modelli che arriveranno sul mercato, dalla nuova Giulia al primo SUV della casa italiana passando per la nuova generazione della Giulietta, saranno realizzati in Italia e stabilimenti come Cassino, dove nascerà tra poche settimana la Giulia, Pratola Serra e Termoli, dove già oggi è attiva la produzione dei primi propulsori che arriveranno sulla gamma Alfa Romeo in futuro, si apprestano a vivere una vera e propria era. Come detto anche in precedenza, il 2016 sarà l’anno in cui il piano di rilancio di Alfa Romeo prenderà il via effettivo. Nel frattempo ricordiamo che tra pochi giorni prenderà il via il Salone di Francoforte in cui sarà presentata la versione base dell’Alfa Romeo Giulia. Continuate, quindi, a seguire con attenzione ClubAlfa.it per scoprire tutti i dettagli sul futuro del marchio Alfa Romeo.