MotoGP: Rossi fenomeno a Silverstone, podio tutto tricolore

MotoGP: Rossi fenomeno a Silverstone, podio tutto tricolore

Valentino Rossi vince sotto la pioggia a Silverstone e riesce così ad allungare in classifica su Jorge Lorenzo che termina al 4° posto ed ora risulta distaccato di 12 lunghezze. Cade invece Marc Marquez e praticamente deve dare l’addio ai sogni mondiali. Una giornata fantastica che si è conclusa con un podio tutto italiano: dietro a Valentino, un grandissimo Petrucci (al primo podio in carriera) e Andrea Dovizioso su Ducati.

Valentino infila così il quarto successo stagionale e portando a termine un importante allungo in classifica in ottica mondiale sul compagno di squadra Lorenzo, mentre Marc Marquez, come anticipato, scivola al 13° giro ed ormai si trova a 77 punti di distanza dalla vetta. Troppi.

Si tratta della 112esima vittoria in carriera per Valentino Rossi che riesce ad approfittare della pioggia tanto attesa e non molto gradita da Lorenzo. Il pilota italiano trionfa su un tracciato in cui non aveva ancora vinto, una grande occasione che non si è lasciato sfuggire. Da vero fuoriclasse.

Bellissima la prestazione anche di Petrucci: Danilo è riuscito a portare la Ducati dello scorso anno dalla 18esima fino alla seconda posizione, proprio davanti a quella ufficiale di Dovizioso, ottimo terzo.

Un podio dunque tutto tricolore, come era già successo in Qatar, con la vittoria di Valentino Rossi davanti a Dovizioso e Iannone.

Valentino al settimo cielo per la vittoria: “Quando ho visto Marc cadere ho un po’ rallentato, ma non puoi rilassarti perché tutti vogliono batterti. Ho visto arrivare Petrucci alle mie spalle, ma speravo che non volesse rischiare troppo visto che era al suo primo podio. In mano però io avevo una moto favolosa, nel finale ho guidato in modo molto fluido, con curve scorrevoli. È stato perfetto”.

Per la cronaca della gara, quinto posto per Dani Pedrosa, seguito da Scott Redding, Bradley Smith, Andrea Iannone, Aleix Espargaro e Alvaro Bautista.

Ecco di seguito l’ordine di arrivo di Silverstone:

1. Valentino Rossi (Ita) Yamaha
2. Danilo Petrucci (Ita) Ducati a 3″010
3. Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 4″117
4. Jorge Lorenzo (Esp) Yamaha 5″726
5. Dani Pedrosa (Esp) Honda 11″132
6. Scott Redding (Gbr) Honda 25″467
7. Bradley Smith (Gbr) Yamaha 26″717
8. Andrea Iannone (Ita) Ducati 29″393
9. Aleix Espargaro (Esp) Suzuki 38″815
10. Alvaro Bautista (Esp) Aprilia 41″712

A seguire le prime posizioni della classifica mondiale piloti:

1. Valentino Rossi (Ita) 236 punti
2. Jorge Lorenzo (Esp) 224 punti
3. Marc Marquez (Esp) 159 punti
4. Andrea Iannone (Ita) 150 punti
5. Andrea Dovizioso (Ita) 120 punti
6. Bradley Smith (Gbr) 115 punti
7. Dani Pedrosa (Esp) 102 punti
8. Danilo Petrucci (Ita) 83 punti
8. Pol Espargarò (Esp) 81 punti

  • L’alfa romeo non è macchina da lavoro, si usura molto velocemente, anche in garanzia non ti montano ricambi nuovi ma ricondizionati e se devono farti un intervento in garanzia cercano in tutti modi di non riconoscertela o magari ti accodano altri interventi non riconosciuti in garanzia! La mia è una Mito