FCA: bene vendite in Ue, Marchionne prepara nuovi modelli USA

Marchionne avverte Apple di non fare auto da sola

Positivi i risultati nel mese di Luglio per il gruppo Fiat Chrysler che riesce a fare meglio del mercato per quanto concerne le immatricolazioni di auto in Europa.

In base a una indagine diffusa da Jato Dynamics in cui vengono riportati i dati aggregati di differenti Paesi Europei, il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha registrato nel mese di luglio il secondo miglior incremento nel Vecchio Continente, con una crescita dell’11,9 per cento pari a 56.535 veicoli. Davanti al gruppo del Lingotto soltanto la tedesca della Mercedes che è risultata in crescita del 12 per cento a 62.920 veicoli.

Un risultato ottimo per la Casa del Lingotto che è riuscita a fare meglio del mercato in Europa di 2,8 punti percentuali. Infatti secondo i dati riportati nel rapporto,  nel mese di luglio le vendite in Europa hanno registrato un rialzo del 9,1 per cento a 1,18 milioni di nuove immatricolazioni.

I dati ufficiali saranno comunque pubblicati da ACEA verso la metà di settembre insieme a quelli di agosto.

Per quanto riguarda la classifica generale, davanti a tutti sempre il colosso tedesco della Volkswagen mentre Fca si piazza al nono posto nei volumi di vendite fra le case in Europa.

Nel frattempo il Wall Street Journal ha rivelato una riunione avvenuta proprio nella giornata di ieri a Las Vegas fra Sergio Marchionne ed i rivenditori americani, avente come tema principale i futuri modelli per il mercato Usa. Un incontro dal quale sono trapelate indiscrezioni sull’arrivo di nuovi modelli di minivan, un previsto restyling per la Dodge Charger e nuovi modelli SUV per il brand Jeep. È allo studio a tal proposito un modello di Jeep Wrangler che dovrebbe debuttare nel 2017 e che promette di essere molto parco nei consumi.

Ne sapremo certamente di più nel corso delle prossime settimane.