Alfa Romeo Giulietta, il restyling porterà poche novità di rilievo

di -

Le prossime settimane potrebbero essere dense di novità in casa Alfa Romeo con il debutto della gamma completa dell’Alfa Romeo Giulia, programmato per il Salone di Francoforte di settembre, ed il restyling dell’Alfa Romeo MiTo e della Giulietta. A destare particolare interesse è proprio il restyling dell’Alfa Romeo Giulietta che, in questo 2015, sta facendo registrare dei risultati di vendita decisamente positivi (+15% in Italia a fine primo semestre) che potrebbero migliorare ulteriormente proprio grazie ad un nuovo facelift che andrebbe a rinnovare la vettura prendendo ispirazioni dai nuovi elementi estetici introdotti dall’Alfa Romeo Giulia. Alfa Romeo Giulietta sprint

Secondo le ultime indiscrezioni, tutt’altro che confermate in via ufficiale, la nuova Alfa Romeo Giulietta restyling potrebbe presentarsi con pochissime novità di rilievo rispetto al modello già oggi in commercio. Alfa Romeo, infatti, potrebbe decidere, seguendo la scia della MiTo restyling, di rinnovare leggermente la carrozzeria della sua segmento C, modificando il frontale in particolare, al fine di dare una nuova spinta alle vendite della Giulietta che, a differenza della MiTo, ha già una nuova generazione pronta a fare il suo debutto sul mercato entro il 2018. Un massiccio restyling, con consistenti novità estetiche e diverse new entry alla gamma di motorizzazioni, comporterebbe un investimento importante per Alfa Romeo che sta concentrando tutte le sue risorse sulla Giulia e sui restanti progetti che arriveranno sul mercato nei prossimi anni. Di conseguenza, il restyling dell’Alfa Romeo Giulietta, che potrebbe debuttare già al Salone di Francoforte di settembre, non dovrebbe portare alcuna novità sostanziale alla vettura che, in linea di massima dovrebbe conservare gli stessi allestimenti già disponibili oggi in listino e le stesse motorizzazioni.

La nuova generazione della Giulietta sarà una rivoluzione

La nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta sarà un progetto totalmente rivoluzionario per Alfa Romeo che porterà nel segmento C del mercato europeo una vettura completamente inedita, basata su di una versione accorciata della piattaforma Giorgio, su cui poggiano le basi la Giulia ed il futuro SUV, che potrà contare sulla trazione posteriore, una rarità in questo segmento di mercato.

La Giulietta restyling, quindi, dovrebbe presentarsi come un leggero aggiornamento estetico del modello attualmente in commercio che ha davanti a sé almeno un altro anno di carriera. La nuova generazione della segmento C di casa Alfa Romeo, infatti, dovrebbe essere presentata tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 e giocherà un ruolo fondamentale in vista del raggiungimento del target delle 400 mila unità vendute all’anno stabilito dal piano industriale di FCA con scadenza 2018. Per ora, quindi, non ci resta che attendere ulteriori informazioni in merito alle novità in arrivo per il modello attuale della Giulietta e sperare che la nuova generazione possa fare il suo debutto sul mercato quanto prima.

  • suca..

    La Mito è nata brutta, molta colpa sono i fari anteriori, inutile spendere altri soldi ..